Venerdì, 14 Maggio 2021
Mestre Lido / Strada Zaffi da Barca

Investito in pieno in piazza Barche a Mestre, clandestino: denunciato

Un 33enne marocchino alle 6.30 del 1 gennaio stava attraversando quando è stato travolto da un'Alfa 167. Per un giorno prognosi riservata

Doveva essere il primo pacchetto di sigarette dell'anno, ma un 33enne marocchino alle 6.30 del 1 gennaio non è riuscito a raggiungere il distributore. Stava infatti attraversando piazza Barche, non sulle strisce pedonali, quando a un certo punto è stato travolto in pieno da una Alfa Romeo 167 diretta verso il centro.

L'incidente all'altezza della fermata dell'autobus. Il ferito è rimasto in prognosi riservata per circa 24 ore, poiché i sanitari erano preoccupati per una sospetta lesione alla colonna vertebrale. Fortunatamente poi l'emergenza è rientrata e il 33enne è stato trasferito nel reparto di pediatria.

Lo stesso, però, ha iniziato decisamente con il piede sbagliato il nuovo anno anche perché, oltre a fratture a gamba e braccio e a un trauma cranico, non aveva con sé documenti d'identità. Inevitabile per lui quindi una denuncia per il reato di clandestinità. Agli agenti del reparto motorizzato intervenuti sul posto il malcapitato avrebbe indicato un domicilio nel centro di Mestre che non risulterebbe all'Anagrafe e avrebbe dichiarato che i suoi documenti si trovano in un appartamento di Padova. Se nei prossimi giorni riuscirà finalmente a esibirli le conseguenze per lui si alleggeriranno di molto. Al volante dell'Alfa 156 un 54enne mestrino residente nel quartiere San Marco che, una volta accortosi dell'ostacolo in mezzo alla strada, non è riuscito ad arrestare la corsa del proprio veicolo in tempo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investito in pieno in piazza Barche a Mestre, clandestino: denunciato

VeneziaToday è in caricamento