menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia nel pomeriggio, trovato morto clochard a Forte Marghera

Era un personaaggio che da tempo bazzicava nella zona del compendio mestrino. Gestione della struttura nel limbo: "Niente dopo la Marco Polo"

Da tempo la sua presenza era stata segnalata ai servizi sociali, ma lui l'aiuto degli operatori non l'ha mai voluto. Preferiva vivere così, nella zona di Forte Marghera con l'aiuto di tanto in tanto di qualche volontario che aveva imparato a conoscere. Tragedia nel primo pomeriggio di giovedì nelle vicinanze dell'ex compendio militare mestrino. Un senzatetto di circa sessant'anni, di origini tedesche o austriache, è stato infatti trovato privo di vita da alcuni passanti.

Sul posto 118 e agenti delle volanti, ma per l'uomo, malato già da tempo, non c'era più nulla da fare. Improbabile che il decesso sia sopravvenuto per il freddo, visto che le temperature non sono così rigide verso mezzogiorno. In mattinata la vittima, che non avrebbe mai dato alcun problema ed era ben conosciuta da chi frequentava il forte, era stata vista viva. Dopodiché il possibile malore fatale che non gli ha lasciato scampo.

Un episodio, nella sua tragicità, che riporta al centro della scena anche la gestione del forte, d'estate meta di migliaia di persone. La Marco Polo System fino a poco tempo fa si era occupata del coordinamento della struttura, dove sono fiorite varie realtà dell'associazionismo. A più riprese pare fosse stato chiesto l'intervento del Comune per aiutare il senzatetto, che in ogni caso non aveva voluto spostarsi. In questi mesi la Marco Polo System è stata di fatto azzerata: contratto non rinnovato e periodo di grossi punti di domanda sul futuro di chi ci lavorava. La possiibilità è che ci sia un assorbimento all'interno della nuova Fondazione che dovrebbe nascere su volontà dell'allora commissario Vittorio Zappalorto. Ma allo stato nulla sarebbe sicuro. Anzi, la gestione di Forte Marghera avrebbe le armi "spuntate", con il pericolo che la spirale si avviti su se stessa in una realtà in cui ci sono diverse realtà in attesa di conoscere il loro destino: "Auspico che il Comune decida in fretta - dichiara Andrea Bonifacio della  Marco Polo System - è importante per capire il futuro di tutti. Mi auguro che sia una sorta di 'strabismo amministrativo' frutto di fraintendimenti. La Giunta speriamo riesca a raddrizzare la situazione". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'isola di Santa Maria delle Grazie può uscire dall'abbandono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento