MestreToday

Trovato con la cocaina nel bar, spacciatore espulso e portato al centro per il rimpatrio

Polizia in un locale del centro di Mestre, il pusher aveva cercato di nascondere la droga. Arrestato anche un ladro su ordine di carcerazione

Foto d'archivio

Uno spacciatore allontanato da Mestre dopo essere stato scoperto in flagrante dalla polizia. È successo nel corso di un'attività di controllo eseguita dagli agenti del commissariato nella giornata di lunedì 30 novembre: fermato un tunisino di 26 anni, M.H., che si trovava all’interno di un bar di via Tasso in compagnia di due connazionali. I tre si sono palesemente allertati alla vista dei poliziotti entrati nel locale, e il giovane è stato visto nell'atto di nascondere un involucro.

Il suo atteggiamento ha insospettito gli uomini in divisa, che hanno approfondito la verifica. Recuperato il pacchetto, si è scoperto che conteneva cocaina per 13 grammi, mentre il pusher aveva in tasca 120 euro in contanti. A quel punto è stato condotto negli uffici della questura per l’identificazione e gli accertamenti del caso, quindi denunciato per il reato di spaccio e infine accompagnato al c.p.r. (centro di permanenza per il rimpatrio) di Caltanissetta.

Altra operazione venerdì mattina: gli uomini dell’ufficio anticrimine del commissariato di via Ca’ Rossa hanno arrestato un moldavo di 26 anni, P.D., eseguendo un ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Pordenone lo scorso 24 ottobre. Il giovane si era reso responsabile di una serie di furti commessi tra Favaro Veneto e Sacile; la prima condanna nel 2012, quando, all’età di 21 anni, oltre al reato contro il patrimonio gli era stata contestata anche la resistenza a pubblico ufficiale. Ora dovrà scontare 2 anni e 8 mesi di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Come cambia da domani il Veneto: regole, restrizioni e cosa si può fare

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento