menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I Forconi non demordono, blocchi stradali anche lunedì a Mestre

I manifestanti si sono messi in mezzo alla strada all'altezza della Fincantieri. Identico copione delle altre volte, compresi gli incolonnamenti

Sabato non si sono fatti vedere. O almeno non si sono messi in mezzo alla strada. Durante tutti gli altri giorni sì. E se c'era chi si chiedeva se da questa settimana le proteste dei forconi non avrebbero messo in crisi la viabilità cittadina ha avuto la propria risposta verso le 17.30. Blocco. Di nuovo.

I manifestanti, infatti, si sono messi in azione all'altezza del passaggio pedonale della Fincantieri. Una volta che è scattato il verde al semaforo hanno iniziato ad attraversare tutti insieme. Poi, come le altre volte, si sono fermati sulla strada. Alcuni sedendosi, altri mostrando i propri cartelloni o sventolando il tricolore. Inevitabili subito si sono allungate le code sia in direzione di Mestre, sia in direzione di Venezia. In uno dei punti strategici della viabilità cittadina.

La protesta è durata un'ora e mezza circa. E promette di essere replicata anche nei prossimi giorni. I "forconi veneziani", infatti, mercoledì non saranno a Roma a manifestare con parte del movimento. Rimarranno al loro presidio di via Righi, dove continua a campeggiare una tenta con su scritto "non svegliare il can che dorme". C'è chi, mentre gli automobilisti aspettano che il blocco venga periodicamente rimosso per far "sfiatare" il traffico, si avventura tra i veicoli per volantinare le ragioni della protesta. Che sono sempre quelle: le tasse, la politica (o i politici) e il governo. Istiituita la deviazione obbligatoria per il cavalcavia di San Giuliano, ora riaperto al transito.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento