menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le associazioni ad Orsoni: "Non fate spegnere le luci della città"

Commercianti e residenti mestrini in prima linea per chiedere al sindaco di fermare lo stillicidio di negozi in centro: così si apre al degrado

Tutto è partito per protestare contro l’apertura di una farmacia comunale dentro all’ipermercato Auchan, ma in breve il tiro si è allargato e si è arrivati a parlare di degrado urbano, abbandono del centro e scarso supporto dell'amministrazione comunale per aiutare i piccoli commercianti cittadini; in breve si sono raggiunte diecimila firme, raccolte proprio in giro per tutta la terraferma, e tra una settimana i moduli saranno spediti al sindaco Giorgio Orsoni chiedendogli di “accendere le luci della città”. La protesta dei negozianti di Mestre è divenuta una marea montante di critiche e accuse e ora, come riporta il Gazzettino, si chiede alla Giunta di rispondere alle criticità che da troppo tempo flagellano il centro urbano.

TUTTI INSIEME – Per difendere Mestre e le sue attività l’Associazione nazionale seniores d’azienda è riuscita ad unire sotto un'unica bandiera Anfass, Avuls, Amici del cuore, San Vincenzo mestrina, Humanitas Venetia, Codacons, Agape, Legatumori, Confcommercio e Confesercenti, tutti schierati contro lo strapotere dei centri commerciali periferici, ormai divenuti veri e propri “poli” in grado di catalizzare l'attenzione di tutti i consumatori. Ecco quindi che le associazioni chiedono all'amministrazione di non lasciare che “le luci dei negozi di quartiere si spengano”, anche perchè senza le piccole realtà locali capaci di infondere vita e socialità nelle strade, ad insinuarsi nel tessuto urbano sono poi la microcriminalità e il degrado, ormai tristi certezze del centro Mestre. Certo, ammettono i gruppi di scontenti, spesso l'amministrazione comunale può fare molto poco per limitare l'esodo verso i giganti della distribuzione, ma spesso anche quello che si poteva fare è stato tralasciato, favorendo piuttosto gli interessi di bilancio a quelli della collettività. A questo proposito in molti continuano a chiedersi se sia davvero una buona idea quella di collegare così efficacemente i centri commerciali, tra autobus e tram in numero crescente. Sabato 15 marzo, in piena piazza Ferretto, torna lo stand delle associazioni per raccogliere consensi: l'obiettivo è arrivare a ventimila firme prima di consegnare tutto nelle mani del sindaco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento