menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pia Penzo

Pia Penzo

Spegne 103 candeline la signora Pia Penzo: una vita di lavoro per la famiglia

Settima di nove figli è nata a Malamocco e ha vissuto in prima persona il dramma dei due conflitti mondiali. Alla sua festa la presidente del Consiglio comunale Ermelinda Damiano

Il traguardo dei 100 anni ormai abbondantemente raggiunto, ha spento infatti 103 candeline la signora Pia Penzo, oggi, 3 ottobre, nella residenza dell'Antica scuola dei Battuti dove si trova. A festeggiarla parenti e amici, il personale della casa di cura e la presidente del Consiglio comunale di Venezia Ermelinda Damiano. 

Le guerre, il lavoro, il matrimonio

Settima di nove figli Pia e? nata a Malamocco, al Lido, e ha vissuto in prima persona il dramma dei due conflitti mondiali. Ha iniziato a lavorare giovanissima per sostenere la numerosa famiglia: per molti anni e? stata impiegata come stiratrice in alcuni importanti alberghi del Lido. Si e? sposata nel 1947 con Fortunato, marito col quale ha raggiunto il traguardo delle nozze d’oro, arrivando, successivamente, a piu? di 50 anni di matrimonio.

Pia Penzo-2

Serena e lucida

La descrivono buona e affettuosa con tutti, Pia. Lucida e partecipe nelle attivita? proposte. Lega facilmente con le persone, si presenta come una donna molto serena e con grande capacita? di adattamento alle diverse situazioni. La figlia Micaela e la nipote Ottavia sono state orgogliose e felici di aver spento le candeline accanto a lei. Tutto il personale dell’antica scuola dei Battuti ha festeggiato il traguardo.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Attualità

Marea di borse in plastica invade la scala Contarini del Bovolo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Domenica di sole: assalto a Venezia, specie alle isole

  • Cronaca

    Trovato il corpo carbonizzato di una persona a Chioggia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento