Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Pensionati e pensionate sono una risorsa": il congresso regionale Uil riparte dai più fragili

Martedì a Mestre il sindacato ha eletto gli organi direttivi e nominato 27 delegati regionali, che prenderanno parte al Congresso Nazionale della Uil Pensionati in programma dal 22 al 25 maggio.


Reddito, salute, assistenza sanitaria, inclusione sociale: il sindacato da sempre al fianco delle anziane e degli anziani. Una risorsa per il Paese, a cui dare risposte concrete. Emanuele Ronzoni: "I pensionati sono una risorsa per lo Stato. In Veneto, con l'età media in crescita e pensioni ancora troppo basse, per vincere le sfide del futuro servono nuove politiche".


Martedì a Mestre, all’Hotel Russot di via Orlanda, ha aperto i lavori del VII Congresso Regionale della Uil Pensionati del Veneto, il segretario nazionale Uil Pensionati e coordinatore Uil Pensionati Veneto, Emanuele Ronzoni. "Il nostro compito – afferma il segretario – è ascoltare gli anziani, comprendere le loro necessità, accogliere i loro desideri e, soprattutto, rappresentare per loro una speranza. È per questo che con un impegno continuo ci battiamo da sempre e continueremo a batterci, affinché i loro diritti siano tutelati: il reddito, la salute, l’assistenza sanitaria, la valorizzazione e la promozione della loro integrazione sociale sono costantemente oggetto della nostra attenzione e la nostra azione su questi temi sarà sempre più incisiva e determinata. Solo così si potranno vincere le sfide del futuro. Basti pensare al progressivo invecchiamento della popolazione o alle indecorose condizioni economiche in cui ancora troppi anziani sono costretti a vivere".


"Il Veneto gode di un buono stato di salute, i segnali di ripresa non mancano - prosegue Ronzoni - ma ancora l’importo medio mensile delle pensioni non supera i 900 euro (meglio solo Venezia e Vicenza), una cifra molto bassa. Un pensionato su tre vive con meno di 1.000 euro al mese. Sono stati oltre 25 mila le anziane e gli anziani che, secondo l’Istat, nel 2016 hanno percepito non più di 250 euro al mese. Gli abitanti del Veneto oggi sono quasi 5 milioni. Stando ai dati della Regione, nel 2016 il 22,3% della popolazione aveva più di 65 anni. Si stima che nel 2060 saranno 3 su 10. Dati che dimostrano l’urgenza di nuove politiche economiche, sociali e fiscali".

Due anziani su 5 soli, ultra 65enni in aumento nel Veneziano: "Servono politiche compatibili"

Si parla di

Video popolari

"Pensionati e pensionate sono una risorsa": il congresso regionale Uil riparte dai più fragili

VeneziaToday è in caricamento