MestreToday

Si parte dal basso: dieci quintali di tappi per aiutare i non vedenti

E' l'iniziativa della pagina MAD "Mestre Anti Degrado". Il tutto verrà venduto e il ricavato, circa 200 euro, andrà alla scuola per cani guida

Più di dieci quintali di tappi di plastica per contribuire a superare le piccole grandi difficoltà che le persone non vedenti devono affrontare giorno dopo giorno. Il tutto grazie alla generosità dei mestrini che, con pazienza certosina, hanno iniziato a raccogliere il "tesoro". Un furgone zeppo di tappi, dunque, venerdì ha raggiunto la sede dell'associazione Puppy Walker di Selvazzano Dentro, nel Padovano.

Promotrice dell'iniziativa, tra gli altri, la volontaria Giulia Fontanella che, in collaborazione con la pagina "MAD Mestre Anti Degrado", nel giro di sei mesi ha creato una rete di raccolta dove chiunque può consegnare i propri tappi. Il ricavato della vendita del materiale, circa duecento euro, saranno devoluti alla scuola Triveneta Cani Guida per Ciechi e Ipovedenti di Selvazzano. Sei gli esercizi commerciali che fino ad adesso si sono prestati all'iniziativa: "Beethoven & Co." di via Dante e via Torre Belfredo a Mestre, "Rosi Star" di viale San Marco a Mestre, il tabacchino di via Rielta a Mestre, "Cani, Gatti e..." di via Trieste a Marghera, "Cip e Ciop" di calle Racchetta a Venezia, "Skin Line" di via Stazione a Martellago. I promotori, naturalmente, sono orgogliosi di avere portato in porto questa iniziativa dal basso, con la consapevolezza che anche un piccolo tappo, a volte, può fare la differenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Come cambia da domani il Veneto: regole, restrizioni e cosa si può fare

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Dpcm, quando serve l'autocertificazione in Veneto: il modello ufficiale da scaricare

Torna su
VeneziaToday è in caricamento