MestreToday

Il centro anziani alla Gazzera si amplia e a Trivignano nasce un polo sanitario nella ex scuola

Due nuovi progetti approvati per altrettanti edifici della terraferma veneziana

L'ex scuola di Trivignano

Il Consiglio comunale di ieri ha approvato due interventi per altrettante strutture della terraferma: l'ampliamento della “Residenza Contarini", centro per anziani non autosufficienti e centro Alzheimer alla Gazzera (in via Cardinal Urbani); e il progetto di recupero della ex scuola di Trivignano, che diventerà un polo sanitario.

Residenza Contarini

È previsto l'ampliamento della capacità ricettiva della struttura e il trasferimento del centro diurno per i malati di Alzheimer, con contestuale aumento dei posti letto. L'ampliamento, pari a oltre 5600 metri quadrati che si aggiungeranno agli oltre 7600 della struttura attuale, sarà realizzato sullo scoperto a nord dell'edificio esistente e permetterà di ricavare ulteriori 90 posti letto in aggiunta ai 120 posti letto esistenti.

Il progetto prevede una nuova costruzione bassa a due piani, con accesso da via Cardinal Urbani. Il centro diurno per malati di Alzheimer sarà traferito a piano terra della nuova struttura e avrà 24 posti letto, 8 in più di quelli attuali. Sempre a piano terra ci saranno una palestra, l'ambulatorio, servizi igienici comuni, uno studio medico e un'area abitativa con 30 camere singole con bagno. Al primo piano altri due blocchi di 15 camere doppie, 2 sale da pranzo, servizi e un ambulatorio, mentre al secondo piano ci saranno due spogliatoi per gli operatori e i vani tecnici. Saranno inoltre realizzati nuovi posti auto pubblici.

Ex scuola di Trivignano

L’edificio era stato dismesso dopo il trasferimento delle attività scolastiche nella nuova scuola primaria “Rita Levi Montalcini”. Al termine dei lavori la struttura ospiterà una farmacia comunale, un poliambulatorio per medici di base e per medici specialistici e un punto prelievi sanitario. «Il progetto – si legge nella delibera – punta ad offrire alla cittadinanza un centro di aggregazione di diversi servizi a carattere sanitario, nell’ottica di garantire all’utenza una più agevole fruizione degli stessi anche nei casi di difficoltà motorie o disabilità degli utenti».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’edificio si sviluppa su due livelli (piano terra e primo piano) e si trova poco oltre il centro di Trivignano, affacciato su via Castellana. È situato poco distante dalle fermate Actv e, a pochi metri, è attivo un ampio parcheggio auto di recente costruzione. I lavori in primo luogo saranno orientati a permettere l’accessibilità ai locali, anche a persone con disabilità, oltre alla messa in sicurezza degli infissi, alla sostituzione della pavimentazione e del controsoffitto. Saranno inoltre riqualificati e messi a norma gli impianti, a partire da quello elettrico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento