MestreToday

Controlli e multe nei ristoranti: 225 chili di alimenti sequestrati in un solo esercizio

I risultati delle ispezioni di polizia locale, Ulss e carabinieri sulla terraferma veneziana. Un ristorante di Favaro è stato provvisoriamente chiuso. Verifiche anche ai plateatici e nei negozi

Le pattuglie si sono presentate in decine di ristoranti, negozi alimentari e locali di Mestre e dintorni, trovando diverse situazioni irregolari. Una operazione è stata svolta nell'arco di alcuni mesi (a partire dalla primavera) congiuntamente dalla polizia locale e dagli ispettori dell’Ulss 3: gli agenti hanno controllato 63 pubblici esercizi e 10 negozi di generi alimentari, contestando 18 diffide amministrative per irregolarità, poi sanate, e 13 verbali. Sono stati inoltre controllati vari plateatici più ampi del consentito e locali con videogiochi accesi oltre l’orario permesso.

Alimenti avariati

Il Servizio igiene alimenti e nutrizione dell'asl ha invece verificato 45 attività, di cui 6 con irregolarità, a cui sono state contestate altrettante infrazioni amministrative per un totale di 10mila euro. Gil ispettori hanno controllato le procedure di preparazione, conservazione e somministrazione degli alimenti, dello stato igienico e strutturale e della catena del freddo, trovando in alcuni casi cibi avariati e male conservati. Uno degli esercizi, un ristorante italiano di Favaro Veneto, è stato momentaneamente chiuso perché, stando alla relazione degli ispettori, «la cucina e le attrezzature versavano in pessime condizioni igienico-sanitarie; inoltre gli alimenti utilizzati non erano idonei al consumo perché prevalentemente privi di tracciabilità». Nel ristorante di Favaro sono stati sequestrati 225 chili tra pesce, carne e verdura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Carabinieri nei negozi

In un'attività parallela, sempre a Mestre, i carabinieri hanno sequestrato in due diversi negozi oltre 20 mila prodotti tra accessori per la casa, ferramenta, accessori moda, cosmetica, decorazioni, bigiotteria e altro, tutti esposti per la vendita e privi dei requisiti merceologici previsti per legge. Il valore totale ammonta a oltre 60mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuove restrizioni “leggere” in Veneto: ordinanza all’orizzonte

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • Blitz della polizia al centro sociale Rivolta di Marghera

  • Tamponamento e incendio in autostrada A4: tratto chiuso e code

  • Coronavirus, i numeri di oggi in Veneto e provincia di Venezia

  • Nicolò, «atleta e professionista in campo e nella vita». Il ricordo degli amici

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento