Mestre Mestre Centro / Via Piave

L'area di via Piave al setaccio dei carabinieri: controlli antiterrorismo in locali, bar e b&b

Verifiche a Mestre martedì. Una persona arrestata, denunce per altre 3 con foglio di via

Quartiere Piave sotto perlustrato in lungo e in largo dai carabinieri della compagnia di Mestre: martedì è andata in scena un'operazione di controllo preventivo, anche in funzione antiterrorismo, che ha coinvolto l'area compresa tra la stazione ferroviaria e le vie Trento, Monte San Michele, Cappuccina, Piave, Miranese e piazzale Bainsizza. Sottoposti a verifica esercizi pubblici (anche a carattere "etnico"), b&b, alberghi, veicoli, persone.

Una pattuglia del nucleo radiomobile ha proceduto all’identificazione di un gruppo di persone tra via Monte Nero e via Trento: tra di loro è stato individuato e arrestato un 52enne italiano residente a Conegliano (Treviso) per violazione alla misura di sorveglianza speciale che prevedeva per lui l'obbligo di soggiorno nella sua abitazione nelle ore serali e notturne. Guai anche per un suo amico, 35enne, trovato in possesso di un taglierino e denunciato. Nel corso dei controlli sono state inoltre denunciate tre persone per violazione del foglio di via obbligatorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'area di via Piave al setaccio dei carabinieri: controlli antiterrorismo in locali, bar e b&b

VeneziaToday è in caricamento