menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carabinieri nelle zone dello spaccio di droga, controlli a tappeto tra Mestre e Marghera

Quattro persone denunciate nella giornata di mercoledì. Impiegate le unità cinofile, bloccati uno straniero irregolare e uno spacciatore. Verifiche anche nei locali pubblici

Controlli potenziati nel tentativo di stare con il fiato sul collo dei criminali che gravitano nel quartiere Piave, ma non solo. Prosegue l'opera di contrasto all’illegalità dei carabinieri della compagnia di Mestre, impegnata nella vigilanza e monitoraggio delle zone caratterizzate da degrado, sia a Mestre che Marghera con pattuglie in uniforme e in borghese. Presenti i militari del nucleo investigativo di Venezia e delle unità cinofile di Bergamo-Orio al Serio.

Nel tardo pomeriggio di mercoledì sono stati setacciati tutti i luoghi “sensibili” della città, a partire dai centri di aggregazione e passando per le zone residenziali e i parchi cittadini. Trenta persone, tutte con precedenti per spaccio, sono state identificate; individuato un ragazzo tunisino, irregolare sul territorio nazionale, che è stato denunciato per reati in materia di immigrazione; poi è stata la volta di un altro uomo, anche lui tunisino, trovato a Marghera in un bar mentre tentava di nascondere in bocca delle dosi di hashish. Grazie al fiuto del cane dell’Arma sono state inoltre rinvenute una decina di dosi di marijuana. Infine, durante i posti di controllo, i carabinieri hanno denunciato due italiani per guida in stato di ebbrezza, ritirando le rispettive patenti.

carabinieri droga controlli parco-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento