Giovedì, 13 Maggio 2021
Mestre

Controlli alla stazione dei treni: trecento persone identificate, due denunce

Operazione Alto Impatto della polizia ferroviaria tra Mestre e Venezia

Trecento persone identificate, 65 bagagli controllati, due denunce per violazione della normativa sull’immigrazione e per inottemperanza al foglio di via obbligatorio e una segnalazione alla prefetture per possesso di una piccola quantità di droga. E' il bilancio dei controlli effettuati venerdì scorso dalla polizia ferroviaria nella stazione dei treni di Mestre, nell'ambito dell'operazione Alto Impatto. 

Una pattuglia ha denunciato un cittadino del Salvador, irregolare sul territorio nazionale e destinatario di un’espulsione emessa nel 2017. Denuncia anche nei confronti di una donna di 32 anni di origine bosniaca che aveva violato il divieto di ritorno nel Comune, emesso dal questore di Venezia nel 2019: la successiva attività di indagine ha consentito di riconoscerla quale autrice di un furto, avvenuto qualche giorno prima, a bordo di un treno regionale in partenza dalla stazione di Venezia Santa Lucia, commesso ai danni di una famiglia afghana.

Nel corso dell’operazione, un 27enne del Gambia è stato trovato in possesso di una piccola quantità di droga, che è stata posta sotto sequestro. Il giovane è stato segnalato come assuntore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli alla stazione dei treni: trecento persone identificate, due denunce

VeneziaToday è in caricamento