rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Mestre Mestre

"La memoria degli anni di piombo", un convegno all'M9 per non dimenticare

L'evento del Comitato Progetto Comune mercoledì 20 ottobre alle 18, all’Auditorium “Cesare De Michelis” del Museo M9. Accesso solo con green pass

Progetto Comune si propone di promuovere la conoscenza e la memoria di avvenimenti che hanno segnato la storia di Mestre, anche con l’intento di far conoscere ai giovani gli eventi di un passato recente ma in gran parte sconosciuto perché ormai lontano dalle cronache e dal vissuto di molti cittadini. Il Comitato ha quindi organizzato un evento pubblico, con la collaborazione del Museo M9, dal titolo: "Mestre e la memoria degli anni di piombo", mercoledì 20 ottobre 2021 alle 18 all’Auditorium “Cesare De Michelis” del Museo del '900, M9, a Mestre.

Sarà presente Michele Bugliesi presidente della Fondazione di Venezia per un saluto istituzionale. Parteciperanno all’evento e porteranno la loro testimonianza in un dialogo con Maria Laura Faccini, presidente del Comitato Progetto Comune, Adriano Favaro, giornalista e scrittore, autore del libro “Cronache di piombo”, Giuseppe Favero, quadro storico del Petrolchimico, Barbara Gori, figlia di Sergio Gori, vicedirettore del Petrolchimico di Marghera ucciso dalle Brigate Rosse il 29 gennaio 1980, Teresa Friggione Albanese, moglie di  Alfredo Albanese, commissario capo della polizia di Stato, responsabile della sezione Antiterrorismo, ucciso dalla Brigate Rosse il 12 maggio 1980, Cesare Taliercio, figlio di Giuseppe Taliercio, direttore del Petrolchimico di Marghera, rapito dalle Brigate Rosse il 20 maggio 1981 e ucciso il 5 luglio 1981. Vittorio Rizzi, prefetto, vicedirettore della Pubblica sicurezza e direttore della polizia Criminale.

Eventi segnati dal sacrificio di uomini il cui ricordo non può essere lasciato alla sola intitolazione di strade ed edifici o a cerimonie commemorative ma deve restare vivo poiché, pur nella loro tragicità, costituiscono elemento della storia contemporanea di Mestre, accomunata ad altre importanti città italiane in un momento in cui la tenuta istituzionale e sociale del nostro Paese venne messa a dura prova. Quanti sono i giovani, e anche i meno giovani, o i nuovi mestrini che sanno perché il palazzetto dove gioca la Reyer è intitolato a Giuseppe Taliercio o perché a Bissuola ci sono il Parco Albanese e via Sergio Gori? Allo scopo di mantenere vivo il ricordo di quegli uomini, del loro ruolo nella società e delle ragioni che ne hanno causato la morte per mano terroristica, il Comitato Progetto Comune ha organizzato l'evento pubblico. Accesso con green pass.

Schermata 2021-10-18 alle 15.54.46-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La memoria degli anni di piombo", un convegno all'M9 per non dimenticare

VeneziaToday è in caricamento