menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
© Sei di Mestre se...

© Sei di Mestre se...

Bivacchi, cocci e spazzatura: i gradini della chiesa di via Piave diventano immondezzaio

Continuano gli episodi di degrado a Venezia, questa volta non in laguna, ma in terraferma. Le foto hanno fatto rapidamente il giro dei social, scatenando accuse e dibattiti

La rete è il mezzo di diffusione per eccellenza, e ancora una volta, a finire nel mirino dei reporter social, è il degrado di Venezia. Ma per una volta le foto che immortalano lo scempio non riguardano la laguna, bensì la terraferma, nella fattispecie la parrocchia di Santa Maria di Lourdes di via Piave.

Cocci, immondizia, sporcizia, le immagini parlano chiaro. Quello che la notte precedente si era trasformato in un vero e proprio bivacco a cielo aperto, la mattina ha lasciato spazio all'incuria. Non c'è limite al peggio, e quella che si sono trovati davanti agli occhi i fedeli, la mattina di lunedì, è stata una scena che ha superato i limiti. Un immondezzaio, per di più davanti a un luogo sacro.

La zona antistante la chiesa è monitorata da telecamere, che potrebbero quantomeno aiutare ad individuare i responsabili di un simile scempio. Fatto sta che in queste circostanze, anche le forze dell'ordine possono ben poco, poiché le leggi non aiutano. Le foto hanno fatto rapidamente il giro dei social, tra utenti che invocano l'intervento del sindaco, e chi chiede la possibilità di poter organizzare delle ronde pacifiche di quartiere, per evitare ulteriori episodi che arrechino degrado alla comunità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento