menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giacomo Cerniato

Giacomo Cerniato

"Troppo degrado in zona stazione: le recensioni dei turisti sono impietose"

Giacomo Cerniato, 31enne, gestisce un b&b in via Fogazzaro a Mestre: "Ubriachi e spaccio causano un danno d'immagine. Gli ospiti se ne lamentano sul web, il Comune si muova"

Degrado non solo problema di sicurezza, ma anche economico. Perché viviamo in un'epoca in cui ogni esperienza finisce sul web, sottoforma di recensioni e giudizi. Quello che si scrive ha conseguenze dirette su chi, magari, gestisce una struttura ricettiva in una posizione strategica per chi arriva in città per visitare Venezia. E' il caso di Giacomo Cerniato, 31enne titolare del "B&B Confort" in via Fogazzaro a Mestre. Una struttura situata a due passi dalla stazione ferroviaria e che permette anche di raggiungere in pochi minuti le fermate degli autobus diretti a piazzale Roma. Dovrebbe essere il massimo per un turista, invece gli sforzi del giovane imprenditore vengono spesso vanificati dalle lamentele dei turisti sul web che descrivono la zona circostante come "molto preoccupante". 

"Solo controllando le ultime recensioni sul web - attacca Cerniato - c'è un australiano che afferma come la location fosse buona, 'ma la gente che frequenta la zona non sembra molto affidabile'". Nella recensione si sottolinea: "Sembrava ci fosse una compravendita di droga in strada". Una sudcoreana, invece, dichiara: "Siamo state molto preoccupate dell'atmosfera della zona. Io e mia mamma avevamo paura di uscire di casa". Un'altra sudcoreana sottolinea: "Come donna che viaggia da sola, non consiglio la struttura. La Notte le strade della zona sono trooppo buie e avevo molta paura a tornare la sera". Stessi concetti espressi da una ragazza finlandese, oltre che da una coppia spagnola: "La zona non ci dava molta sicurezza soprattutto la sera -  scrivono - quindi abbiamo preferito rincasare prima che facesse buio. Nonostante avessimo voluto restare a Venezia per la sera".

"Questo è un danno per l'attività - dichiara il 31enne - perché sono tutte critiche alla zona e non al b&b in sé. Ho notato che le preoccupazioni degli ospiti in fatto di sicurezza sono aumentate negli ultimi tempi. Serve che l'amministrazione comunale faccia qualcosa. A volte lo spettacolo che mi trovo di fronte agli occhi quando esco da casa è desolante, anche se la zona fronte stazione è migliorata. Ma ubriachi e tossici si spostano. Bastano pochi passi e sei costretto ad assistere a liti in strada e spaccio". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
  • Attualità

    L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento