menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centro di Mestre al setaccio: 2 arresti, 5 denunciati e grossi sequestri di droga

Requisiti 300 grammi di marijuana la scorsa settimana durante i controlli interforze di polizia e carabinieri. In manette un 18enne per reato di evasione e un 24enne per spaccio

Controlli interforze negli ultimi giorni nelle zone sensibili della città. Perché non c'è solo il rischio terrorismo a calamitare le attenzioni di polizia e carabinieri. Al setaccio, in attuazione del progetto "Venezia Sicura" deciso dal Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza presieduto dal prefetto Carlo Boffi, tra martedì e mercoledì scorsi alcune delle zone "calde" della terraferma mestrina, come l'area della stazione ferroviaria, la zona di via Giustizia, il quartiere Piave e il quadrilatero compreso tra via Carducci, via Cappuccina e corso del Popolo.

Due le persone arrestate: in manette è finito un 18enne per il reato di evasione e un 24enne per spaccio. Sono state 136 le persone controllate di cui 91 straniere. Una persona è stata denunciata per ricettazione, altre per violazione della normativa sugli stranieri, guida senza patente, divieto di ritorno nel territorio comunale e spaccio. Due invece le sanzioni amministrative comminate, con il sequestro anche di 300 grammi di marijuana, 7,98 grammi di hashish e 5 pastiglie di farmaci non ammessi.

All’attività ha preso parte personale della polizia di Stato, con la Squadra Mobile, i commissariati di di Mestre e di San Marco, la polizia scientifica; quattro equipaggi del Reparto prevenzione crimine di Padova. Per i carabinieri hanno agito la compagnia di Mestre e il battaglione "Veneto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento