menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavoro nero e carenze igieniche, nei guai i gestori di tre bar in zona via Piave

Controlli dei Nas e degli ispettori del lavoro dei carabinieri. Denunce per tre cittadini cinesi titolari di locali in via Piave, Cappuccina, Aleardi. Tutto regolare all'Asia African Market

Controlli su lavoro nero, sicurezza e rispetto delle norme igieniche. Sono diversi i problemi riscontrati dai carabinieri della compagnia di Mestre che mercoledì hanno eseguito una serie di verifiche negli esercizi pubblici dell'area di via Piave. Le operazioni sono state svolte in collaborazione con il personale del Nas (nucleo anti sofisticazioni e sanità) di Treviso e al Nil (nucleo ispettorato del lavoro) di Venezia.

I controlli hanno riguardato la salubrità dei locali, lo stato di conservazione degli alimenti e delle bevande e la funzionalità dei macchinari, nonché il regolare impiego del personale. Lunga la lista delle sanzioni amministrative e penali elevate in particolare a carico di tre titolari cinesi di altrettanti bar situati in via Piave, via Cappuccina e via Aleardi. I militari hanno accertato che i gestori dei bar si erano resi responsabili di violazioni di carattere penale, omissioni e carenze sia sotto l’aspetto igienico-sanitario che dell’impiego del personale.

Le sanzioni amministrative, invece, riguardano la non corretta applicazione degli standard sanitari Haccp e la mancata formazione del personale in materia di sicurezza. Nel corso del servizio i carabinieri hanno eseguito un controllo anche all'Asia African Market di via Monte San Michele (che circa un anno e mezzo fa era stato sequestrato e sanzionato), trovandolo stavolta completamente in regola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Attualità

Marea di borse in plastica invade la scala Contarini del Bovolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento