menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sorpresi a cavalcioni della recinzione con coltelli e piedi di porco: denunciati

Gli agenti li hanno sorpresi in una casa disabitata di via San Donà, prima che potessero accedere ai locali. Fermato al parco un uomo che rivendeva abusivamente tonno e caffè

Stavano scavalcando la recinzione di una casa, con ogni probabilità per svaligiarla, quando sono stati sorpresi dagli agenti delle volanti lungo via San Donà. I due sono stati immediatamente fermati ed identificati dai poliziotti, che hanno poi proceduto con le perquisizioni di rito. Entrambi italiani, F.F. di 54 anni e il 25enne Z.D., sono stati trovati in possesso di due coltelli lunghi rispettivamente 30 e 10 centimetri, nonché di un piede di porco in ferro di circa 65 centimetri. Per entrambi, già con precedenti a carico, è scattata la denuncia per possesso di oggetti atti ad offendere. Poi sottoposti a sequestro penale.

Market abusivo al parco

Nella giornata di martedì, attorno alle 11, gli agenti di polizia hanno sorpreso in un parco in centro a Mestre un uomo intento a vendere prodotti alimentari, nella fattispecie scatolette di tonno e caffè. Attorno alla panchina su cui erano riposte le varie confezioni, tre donne di origine ucraina guardavano interessate la merce. L'uomo, un 46enne italiano con numerosi precedenti penali e di polizia, è stato denunciato per ricettazione e porto di oggetti atti ad offendere, trovato in possesso anche di un tronchese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento