MestreToday

I vicini infastiditi dal rumore chiamano la polizia: 33enne trovato con la cocaina in casa

È successo ieri notte a Mestre. All'arrivo delle volanti il proprietario ha cercato di andarsene, ma è stato intercettato

Foto d'archivio

I vicini non riuscivano a dormire per i rumori provenienti dal primo piano e hanno deciso di chiamare la polizia: così, ieri notte, una pattuglia della volante è intervenuta in un condomino di via Pirano a Mestre (zona Gazzera) per capire cosa stesse succedendo. Gli agenti hanno bussato varie volte alla porta dell'appartamento, senza avere risposta. In compenso hanno udito un forte trambusto e imprecazioni provenire dall'interno, infine il rumore di un cancello metallico che si chiudeva. Così hanno raggiunto la porta sul retro, trovando un uomo appena salito a bordo di un'auto e pronto ad andarsene.

Perquisizione

Bloccato, il giovane è rientrato in casa assieme ai poliziotti per recuperare i propri documenti. È bastata un'occhiata per capire che c'era qualcosa di strano: sopra il tavolo erano appoggiati vari involucri di cellophane contenenti cocaina, in altri punti dell'alloggio una modica quantità di hashish, tre bilancini, una forbice e un macinino. L’uomo, veneziano di 33 anni, è stato accompagnato al commissariato e denunciato per detenzione di droga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Come cambia da domani il Veneto: regole, restrizioni e cosa si può fare

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento