menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mestre, si presenta con documenti falsi per ottenere una carta Postepay: arrestato

Due tentativi nello stesso giorno da parte di un giovane romeno nell'ufficio postale di piazzale Donatori di Sangue. La direttrice ha deciso di chiamare le forze dell'ordine

Si presenta due volte all'interno dello stesso ufficio postale nel centro di Mestre mostrando dei documenti sospetti per ottenere una carta Postepay. Ma le sue mosse mettono in allarme la direttrice, che chiede l'intervento delle forze dell'ordine. È successo nel pomeriggio di martedì in piazzale Donatori di Sangue: sul posto è intervenuta una volante della polizia, che ha raccolto le testimonianze e bloccato il giovane.

È emerso che il ragazzo, di poco più 25 anni, aveva provato una prima volta in mattinata ad avanzare richiesta per una carta prepagata fornendo dei documenti fotocopiati sloveni; si era però visto opporre un rifiuto, per cui si era allontanato. Il secondo tentativo è avvenuto nel pomeriggio, stavolta con una carta d'identità diversa.

A quel punto la direttrice ha deciso di avvisare il 113. Gli agenti hanno perquisito il sospetto, trovandolo in possesso di un documento (stavolta autentico) riportante i suoi reali dati anagrafici: si trattava di un giovane romeno che è stato portato in questura e arrestato (e poi rimesso in libertà) per il reato di possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento