menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In Italia con permesso di soggiorno per motivi umanitari: scoperto a spacciare due volte

Un 25enne senegalese colto in flagrante in via Bacchiglione a Mestre dalla polizia locale. La volta scorsa, in febbraio, era stato trovato con mezzo etto di marijuana

Scoperto in flagrante a cedere droga a una cliente: così un venticinquenne senegalese, con permesso di soggiorno per motivi umanitari, è stato denunciato per la seconda volta in poche settimane dalla polizia municipale con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane è stato sorpreso martedì pomeriggio nel parchetto antistante via Bacchiglione, a Mestre, da una pattuglia in borghese del nucleo di polizia giudiziaria, mentre vendeva una dose di marijuana ad una cittadina moldava.

Addosso al pusher sono stati rinvenuti altri tre ovuli di marijuana, mentre, nel corso della successiva perquisizione nella sua abitazione, è stato trovato un grinder per la triturazione dello stupefacente. In febbraio il giovane era stato trovato in possesso al parco Albanese di quasi mezzo etto di sostanze illegali tra marijuana e hashish.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento