menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due principi d'incendio in centro Mestre, all'opera pompieri e polizia

Nel primo caso le fiamme sarebbero scaturite da un bivacco abusivo in uno stabile abbandonato, nel secondo da alcuni prodotti chimici in un terrazzo

Doppio rischio incendio a Mestre, martedì, quando per ben due volte vigili del fuoco e polizia sono dovuti intervenire per evitare che le fiamme si propagassero trasformando quelli che sembravano solamente due incidenti in due potenziali roghi in centro città. Il primo caso ha riguardato un bivacco clandestino in uno stabile abbandonato, il secondo una reazione chimica tra i prodotti chimici custoditi nell'armadietto in un terrazzino.

IN MEZZO AL DEGRADO – La prima segnalazione ha raggiunto le forze dell'ordine intorno alle 21 e proveniva da via Giustizia, poco distante dalla stazione di Mestre. I vigili del fuoco hanno richiesto l'intervento di una Volante dopo che una loro squadra era intervenendo per lo spegnimento di un principio d’incendio che aveva coinvolto il tetto di un’area laterale di un casolare in stato d’abbandono. Domate le fiamme, si è accertato che all’interno vi erano tracce di un recente bivacco, da cui la probabile origine dell’incendio. Al momento non è stato rintracciato alcun individuo all’interno dello stabile, che è stato subito messo in sicurezza.

REAZIONE CHIMICA – Il secondo episodio ha invece riguardato una palazzina in via Montessori, e l'allarme è scattato nel pieno della notte, poco prima delle 4.30. Anche in questo caso sono stati i pompieri ad allertare la sala operativa della questura, spiegando di essere intervenuti per un principio d'incendio in una casa privata. Sul posto gli specialisti hanno subito accertato che le fiamme erano scaturite dal terrazzino dell’abitazione, al primo piano dello stabile, e più precisamente dall’interno di un armadio di plastica, con tutta probabilità frutto di una reazione chimica tra diversi prodotti venuti a contatto e depositati all’interno dei vani. L’incendio è stato subito spento senza ulteriori danni a persone o cose.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento