menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Eroina spacciata sui binari dei treni: pusher arrestato

La polizia ha scoperto il traffico di un trentenne nella zona della stazione di Mestre

La polizia ha scoperto i traffici di un trentenne che aveva elaborato un particolare sistema per spacciare eroina lontano da occhi indiscreti. In pratica il pusher (T.N., tunisino con precedenti) faceva attendere i consumatori lungo i binari della stazione di Mestre; solo dopo essere stati contattati da lui, i clienti potevano seguire un binario indicato, incontrando il pusher e facendosi consegnare la sostanza. Gli agenti del commissariato locale si sono appostati per giorni, osservando i movimenti delle persone coinvolte e scoprendo che l'eroina veniva inizialmente nascosta nell’area compresa tra via Trento, via Giustizia e lungo la ferrovia adiacente all’ex falegnameria; da lì, poi, veniva portata sui binari, talvolta durante il transito dei treni, fino al momento dell’incontro con i clienti.

Arresto

Martedì pomeriggio i poliziotti sono entrati in azione: hanno seguito e bloccato una donna che aveva appena acquistato due dosi di eroina, mentre gli altri colleghi, bloccate le possibili vie di fuga, sono intervenuti per bloccare lo spacciatore. Sul posto è anche arrivata un’unità cinofila antidroga della polizia locale, che ha contribuito a trovare un involucro con circa 63 grammi di eroina in sasso. L’uomo, che aveva addosso circa 600 euro in contanti e un bilancino di precisione, è stato accompagnato in commissariato dove, quindi arrestato e portato in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Lanzarin: «Indice Rt in Veneto a 0,95, vicino alla zona arancione»

  • Cronaca

    Finto idraulico truffava le vittime con il pos: arrestato

  • Attualità

    La Fimmg contraria ai vaccini in farmacia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento