rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Mestre Mestre Centro / Via Piave

Due espulsi nel quartiere Piave, uno bloccato dopo una lunga fuga

Continuano i pattugliamenti dei carabinieri nella zona della stazione di Mestre. Da ottobre 8 persone rimpatriate e 13 arrestate in flagrante per spaccio

Due uomini extracomunitari, rispettivamente di nazionalità albanese e tunisina, sono stati espulsi e accompagnati ai Cpr (centri di permanenza per il rimpatrio) di Gradisca e di Torino. È il risultato principale del servizio ad "alto impatto" effettuato nella giornata di ieri dai carabinieri di Mestre, che continuano a presidiare le zone della stazione ferroviaria e del quartiere Piave. Il primo è stato preso in seguito a un fuga in auto iniziata a Mestre e conclusasi a Quarto d'Altino. Il secondo, invece, si muoveva a piedi, sempre nella zona di via Piave, ed è stato fermato e identificato da una pattuglia sul posto.

L’impiego delle pattuglie a piedi e della stazione mobile, dunque, si sta rivelando efficace: nelle ultime settimane i controlli serrati hanno permesso di allontanare da Mestre numerosi spacciatori o soggetti legati agli ambienti della micro criminalità. Le attività dei carabinieri fanno parte del piano strategico disposto dal prefetto ed eseguito in sinergia con tutte le altre forze di polizia e includono anche il supporto di personale di rinforzo proveniente dalle altre compagnie veneziane, nonché di militari specializzati del 4° battaglione "Veneto".

Dal mese di ottobre, solo l'Arma dei carabinieri è riuscita a portare 8 extracomunitari irregolari nei Cpr per il rientro nei paesi di origine. Nell’ambito degli stessi servizi, l'attività di contrasto allo spaccio di droga ha portato all’arresto in flagranza di 13 persone e alla denuncia in stato di libertà per altre 15. Inoltre 40 assuntori sono stati segnalati alla prefettura per l’adozione dei provvedimenti amministrativi previsti, tra i quali la sospensione della patente, del passaporto e della possibilità di espatriare, della licenza di porto d’armi e del permesso di soggiorno per motivi di turismo. Infine i controlli alla circolazione stradale hanno portato alla denuncia in stato di libertà di 13 persone per guida in stato di ebbrezza e alla contestazione di 42 sanzioni amministrative.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due espulsi nel quartiere Piave, uno bloccato dopo una lunga fuga

VeneziaToday è in caricamento