menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il faro che divide, 5 Stelle: "Spegnete Ramses, l'inquinamento luminoso va combattuto"

La denuncia del Movimento che accoglie la richiesta degli astrofili di Mestre: il gruppo ha dato vita a una petizione su change.org contro il fascio di luce a Marghera

“Spegnete il faro da 72000 watt di Porto Marghera”. Titola così la petizione lanciata su change.org  e diretta al sindaco Luigi Brugnaro dai cittadini contrari al progetto di illuminazione con il faro Ramses di Porto Marghera, che spara da diversi giorni una luce verticale, capace di proiettarsi fino a 100 chilometri di distanza. La loro protesta è stata accolta e rilanciata dal Movimento 5 Stelle.

Inquinamento

"L'inquinamento luminoso va combattuto - scrive la consigliera regionale 5 Stelle, Erika Baldin - Abbiamo visto le foto del fascio luminoso scattate dalle Prealpi e ci dicono che si veda perfino dal bellunese - spiega - per non parlare dello spreco energetico da decine di migliaia di kilowatt. Basta, spegnete quel faro. Ho deciso di accogliere le richieste degli astrofili di Mestre, che hanno protestato e attivato una petizione online per far chiudere questo obbrobrio. Gli astrofili, che aiutano ragazzi e appassionati ad alzare lo sguardo verso il cielo e a riconoscere le costellazioni, trovano l'installazione assolutamente diseducativa e inappropriata, oltre che in contrasto con le leggi vigenti".

Dispositivi di legge

A sostegno della tesi degli astrofili e del Movimento ci sarebbero almeno due dispositivi: "una legge regionale veneta che vieta espressamente tali operazioni, l'art. 9 contro l'inquinamento luminoso che recita 'È vietato, su tutto il territorio regionale, l’utilizzo anche temporaneo, di fasci di luce fissi o rotanti, di qualsiasi colore e potenza, come i fari, i fari laser, le giostre luminose e ogni tipo di richiamo luminoso, a scopo pubblicitario o voluttuario'. Oltre all'art. 23 del codice della strada, che vieta le forme di illuminazione che possano distrarre dalla guida". 

“Quel faro - sostiene Baldin - è inutile e dannoso, viola le norme sull'inquinamento luminoso. Questo è un tema che seguo da tempo nella mia attività nel consiglio regionale del Veneto, dove ho portato un progetto di legge ad hoc. Diffonderemo le richieste degli astrofili, è ora di smetterla con queste pagliacciate e iniziare a pensare davvero a far qualcosa per tutti i tipi di inquinamento che devastano il nostro bellissimo Veneto”.

Si accende Ramses II, torna la luce a Porto Marghera

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I volontari si prendono cura del forte Tron

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento