Favaro Veneto Favaro Veneto / Dese

Amazon apre a Dese, Cgil: «Contrattiamo già ora le condizioni di lavoro»

«Gli insediamenti di Amazon avranno ricadute notevoli sulla nostra economia. Occorre che l'e-commerce garantisca lavoro di qualità»

La compagnia dell'e-commerce più grande al mondo, Amazon, pochi giorni fa ha annunciato l’apertura di un deposito di smistamento nella zona di Dese, lungo la provinciale 40: la nuova struttura si svilupperà su oltre 11 mila metri quadri e sarà operativa in autunno; sono previste circa 70 assunzioni. La Camera del lavoro metropolitana e il sindacato dei Trasporti Filt Cgil hanno chiesto l'apertura di un confronto già da ora sui nuovi contratti di lavoro che la società intende avviare.

«Gli insediamenti di Amazon - scrivono - avranno ricadute notevoli sulla nostra economia. Occorre che l'e-commerce garantisca lavoro di qualità, stabilità occupazionale, applicazione corretta dei contratti di lavoro e garanzie che riguardino tutta la filiera che si determinerà con il suo arrivo. Non saremo disposti ad accettare quanto abbiamo visto in altri territori dove sono emerse condizioni di lavoro inaccettabili, sia per i lavoratori diretti che in appalto».Il sindacato, che riconosce il valore dell'apertura di nuove attività produttive, intende accertarsi che le condizioni occupazionali non siano «disagiate», con contratti a breve termine, «ad altissimo tasso di turn-over e ad esclusione della presenza del sindacato. Riteniamo anche urgente che il Comune di Venezia chiarisca la compatibilità con la viabilità e la salvaguardia ambientale per i residenti, viste anche le preoccupazioni dei cittadini di quell’area e le dichiarazioni di rappresentanti istituzionali. Per tutte queste ragioni chiediamo che le istituzioni si rendano protagoniste di un tavolo di confronto urgente che metta al centro la qualità del lavoro, il rispetto dei diritti contrattuali e sindacali, e la compatibilità ambientale».

Nel suo intervento, Gabriele Sigismondi, responsabile di Amazon Logistics Italia, si è detto «orgoglioso di contribuire alla creazione di posti di lavoro - annunciando - salari competitivi e opportunità di crescita professionale». Il nuovo deposito sarà realizzato con attenzione alla sostenibilità e all'efficienza energetica, pannelli solari fotovoltaici sul tetto e impiego di luci a led. Con il Comune è stata concordata la realizzazione di aree verdi e si prevede anche l'installazione di punti di ricarica elettrica per veicoli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amazon apre a Dese, Cgil: «Contrattiamo già ora le condizioni di lavoro»

VeneziaToday è in caricamento