menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un deposito di marijuana nell'appartamento: magazziniere di 32 anni finisce in manette

Il pusher è stato arrestato dai carabinieri di Mestre nella serata di martedì, dopo aver monitorato i suoi spostamenti. Dopo la perquisizione domiciliare, la conferma dei sospetti

Era il punto di riferimento per lo spaccio di marijuana ai giovani di Favaro e dintorni. I carabinieri della compagnia di Mestre, a seguito di un'attività di monitoraggio del territorio, hanno arrestato il 34enne R.A. per il reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

L'uomo era tenuto sotto controllo dai militari dell'Arma da diverso tempo, e nella serata di martedì è scattato il controllo, mentre si trovava alla guida del suo furgone bianco. Il pusher, dissimulando il proprio nervosismo, ha dichiarato di vivere ancora con i propri genitori a Mira, sebbene da controlli pregressi gli uomini in divisa avessero già appurato che fosse domiciliato a Favaro. Proprio in virtù di questa discrepanza hanno quindi deciso di approfondire il proprio controllo.

La perquisizione domiciliare nell'appartamento occupato dal 32enne ha permesso alle forze dell'ordine di rinvenire un vero e proprio magazzino della marijuana, che alla pesatura totale raggiungeva i 900 grammi. In aggiunta sono state rinvenute anche due piante di "maria", nonché tutta l'attrezzatura per conservare e smerciare lo stupefacente. L'erba e tutto il resto dei "ferri del mestiere" sono stati posti sotto sequestro.

Per il pusher sono scattate immediate le manette, in attesa della sentenza di convalida, mentre i carabinieri stanno ancora continuando gli accertamenti, per capire quale fosse la destinazione dello stupefacente e se ci fossero dei complici nell'illecita attività di spaccio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento