rotate-mobile
Favaro Veneto Favaro Veneto / Via Altinia

Donna aggredita e auto sprangata, identificato tutto il commando

Il 27 febbraio cinque uomini sinti fermarono una 38enne di un clan rivale a bordo della sua Ford Focus. Ma ora manca la denuncia della donna

Erano entrati in azione in pieno giorno. Tra la gente da poco scesa da un autobus Actv e alcuni genitori che poco distante stavano raggiungendo il patronato per andare a prendere i figli dopo le lezioni di catechismo. Decine di passanti loro malgrado assistettero a un raid brutale, in mezzo al traffico.

Lo scorso 27 febbraio cinque uomini di etnia sinta hanno fermato una donna appartenente al clan rivale a bordo della sua Ford Focus e hanno iniziato a prendere a sprangate il veicolo. Sul cofano, sulle portiere, sul parabrezza. Una violenza feroce e veloce. In pochi minuti i cinque erano già scappati a bordo della loro Bmw. Ora, però, gli aggressori potrebbero farla franca. Tutti e cinque, come riportano i quotidiani locali, sono stati identificati dagli inquirenti.

LA GUERRA TRA CLAN RIVALI DIETRO IL RAID

Le indagini, coordinate dal pubblico ministero hanno portato alla richiesta di custodia cautelare per tutti gli indagati. Ma manca un tassello fondamentale per tutto il quadro accusatorio: la denuncia della vittima, appartente al clan degli Hudorovich. La polizia è convinta di avere dato un nome ai cinque componenti del commando, facenti parte della famiglia dei Braidic, in guerra con l'altro clan. Senza riconoscimento e un atto ufficiale della 38enne, però, l'inchiesta rischia di naufragare. Il gip, infatti, ha ritenuto che così non può autorizzare le richieste di custodia cautelare.

OLTRE ALLA FAIDA UNA QUESTIONE DI SOLDI?

Quello dello scorso febbraio fu solo uno dei casi di scontro tra i due clan: mesi prima lo sparo di una ventina di colpi di notte davanti al villaggio sinti di Favaro Veneto, pochi giorni fa, invece, qualcuno in pieno giorno ha esploso un colpo di pistola colpendo l'auto di Gaetano Braidic, capo clan di quella famiglia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna aggredita e auto sprangata, identificato tutto il commando

VeneziaToday è in caricamento