menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Faida nel villaggio sinti, ci sono i colpevoli: diversi arresti all'alba

Carabinieri e polizia hanno fermato a Udine coloro che picchiarono a sangue una donna a Favaro. Da mesi si susseguono episodi di violenza

I carabinieri del Comando provinciale di Venezia assieme alla questura lagunare, hanno arrestato a Udine, nelle prime ore di oggi, alcuni italiani di etnia sinta responsabili di lesioni aggravate, danneggiamento aggravato e violenza privata. L'indagine è iniziata nel novembre 2012, dopo che erano stati sparati a scopo intimidatorio oltre venti colpi di pistola vicino al villaggio sinti di via del Granoturco a Favaro Veneto.

TERRORE AL VILLAGGIO: SPARI IN PIENO GIORNO

Secondo quanto accertato dagli investigatori un'auto di grossa cilindrata con a bordo alcune persone, non ancora identificate, si è avvicinata al villaggio: dai finestrini sono stati esplosi in aria 27 colpi d'arma da fuoco. Due giorni dopo alcuni abitanti del villaggio hanno poi organizzato una spedizione punitiva in risposta all'atto intimidatorio del 27 novembre.

PRESA A SPRANGATE IN STRADA A FAVARO

In particolare, alcuni nomadi si sono recati a Dese prendendo di mira un'abitazione i cui occupanti sono stati tutti malmenati. Violenza bruta. Il copione non cambia neanche lo scorso febbraio, in via Altinia a Favaro Veneto, quando è stata aggredita con ferocia una donna, moglie di uno degli appartenenti a una delle famiglie coinvolte nella faida. La vittima, bloccata sull'auto, è stata colpita con dei bastoni, dopo che gli aggressori avevano mandato in frantumi i finestrini della sua auto e danneggiato l'abitacolo.

DONNA "SPRANGATA": IDENTIFICATO IL COMMANDO

Sull'episodio hanno svolto le indagini i carabinieri di Favaro Veneto che sono riusciti a ricostruire la cronologia degli eventi e a individuare gli aggressori. Nel blitz di stamane sono stati impegnate decine di carabinieri e di agenti nell'esecuzione degli arresti e delle perquisizioni svolte anche con l'aiuto di unità cinofile.

UNA LUNGA SERIE DI VIOLENZE E INTIMIDAZIONI

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento