rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
Favaro Veneto Favaro Veneto / Tessera

Al via la pista ciclopedonale tra Favaro e Tessera

Durata prevista dei lavori: 390 giorni per un importo di oltre un milione di euro. Permetterà di arrivare in soli 10 minuti a Favaro, in 20 al parco Albanese e in mezz'ora in piazza Ferretto con mobilità sostenibile

Sono iniziati i lavori per la realizzazione della pista ciclopedonale di collegamento tra Favaro e Tessera. Si tratta di un percorso di larghezza variabile fra i due e mezzo e i tre metri, lungo circa due chilometri, e che si sviluppa lungo il lato sud di via Triestina. La nuova pista si collegherà ad ovest con la pista esistente lungo via Vallenari e ad est con il tratto di pista lungo la parte finale di via Triestina verso l’abitato di Tessera.

Il tratto principale dell’intervento si inserisce in un paesaggio essenzialmente agricolo nel quale si realizzerà il percorso oltre il sedime del fossato esistente a lato strada. Si prevede anche la realizzazione di una fascia alberata di circa 80 piante tra il fosso e la pista ciclopedonale. La ciclabile sarà completamente illuminata per poter essere usata in sicurezza anche nelle ore serali e sono previsti sei attraversamenti ciclopedonali sicuri, con portale luminoso, per permettere anche agli abitanti che risiedono sull'altro lato della strada di accedervi facilmente. All’interno del progetto è prevista anche la messa a norma delle tre piazzole di salita e discesa alle fermate Actv che verranno rese accessibili agli utenti con ridotte capacità motorie e sensoriali e due nuove stazioni di bike sharing.

È stato previsto un allargamento della sezione stradale di via Triestina, dal civico 115 a via Biella al fine di poter realizzare un marciapiede nel lato nord. Nei tratti di percorso interessati dai ponti di via Triestina che scavalcano rispettivamente il collettore di Favaro e il collettore di Tessera è prevista la realizzazione di sbalzi di modeste dimensioni a struttura mista acciaio-calcestruzzo. «L’obiettivo principale di questo intervento – spiega l’assessore alla Viabilità Renato Boraso - è il miglioramento dei livelli di sicurezza per tutti quei ciclisti e quegli utenti più deboli della viabilità che hanno maggior bisogno di essere tutelati dato che via Triestina, nella maggior parte del tratto in oggetto, non presenta percorsi destinati a pedoni e ciclisti determinando un alto livello di pericolo. Il progetto che dà risposta alle richieste arrivate alla Municipalità di Favaro garantirà quindi un percorso estremamente funzionale, sicuro e quindi piacevole e confortevole per essere utilizzato soprattutto da famiglie e bambini».

I lavori, la cui durata è prevista in 390 giorni per un importo complessivo di oltre un milione di euro, sono stati progettati per non interferire in maniera significativa con il transito veicolare che resterà comunque in doppio senso di marcia fatto salvo durante alcune lavorazioni che, per motivi di sicurezza, necessiteranno di un senso unico alternato. «Questo nuovo intervento permetterà agli abitanti di Tessera di arrivare in soli 10 minuti a Favaro, in 20 minuti al parco Albanese e in 30 minuti in piazza Ferretto, sempre correndo all'interno di piste ciclabili – conclude Boraso - La possibilità di collegarsi al nuovo percorso realizzato dalla Città metropolitana in via Altinia che consente di raggiungere in piena sicurezza Dese e il sottopasso che porta a Marcon, ci permette di dire con orgoglio che in questi anni abbiamo fatto importanti investimenti in questo campo che ci permetteranno di consegnare alla Città una rete di piste ciclabili di oltre 200 chilometri».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via la pista ciclopedonale tra Favaro e Tessera

VeneziaToday è in caricamento