Favaro Veneto Favaro Veneto / Via Avigliana

Ok al marciapiede su via Triestina, non nel progetto della ciclabile Favaro-Tessera

La mozione del consigliere Baglioni discussa mercoledì. L'adattamento della sede stradale tra le vie Avigliana, Alba e Biella ci sarà ma con piano a parte, presentato in Consiglio

La sede stradale di via Triestina

La giunta ha già dato via libera al progetto di fattibilità tecnico-economica della pista ciclopedonale che collegherà Favaro a Tessera, il 12 novembre scorso. Il consigliere comunale del Pd, Alessandro Baglioni, con una mozione ha chiesto di collegare a questo piano una rettifica della sede stradale di via Triestina, sul lato nord, per la realizzazione di un marciapiede tra le vie Avigliana, Alba e Biella.

«Oggi non esiste alcun marciapiede su quel tratto - ha commentato mercoledì, in commissione, presentando la mozione -, mentre risulta presente da via Biella alla Torre Antica, dove c'è una fermata del trasporto pubblico; nel tratto in questione anche i contenitori per la raccolta dei rifiuti sono collocati in banchina e chi deposita i rifiuti è costretto a transitare sul ciglio della strada, sottoponendosi a rischi notevoli, data la pericolosità di via Triestina. Visto il progetto di completamento del collegamento ciclopedonale da Favaro a Tessera, fino all’attuale pista esistente, il cui tracciato dovrebbe passare dal lato opposto della strada (sud) rispetto a quello in cui si propone la realizzazione del marciapiede (nord), c'è l'occasione per affrontare anche la problematica del lato nord», afferma, magari integrando i due interventi. «In caso contrario - il consigliere chiede di verificare - se sia possibile inserire nella pianificazione delle opere pubbliche comunali la realizzazione del marciapiede sul lato nord di via Triestina».

L'ingegner Roberto Di Bussolo, responsabile del procedimento, ha fatto il quadro della situazione per il Comune. «La modifica al progetto della ciclabile - ha spiegato - comporterebbe ritardi sulla realizzazione della stessa, poiché implica procedure di espropri e una variante urbanistica, per un tempo stimato di almeno due settimane. Rispetto alla messa in sicurezza dei passaggi ciclabili e pedonali di tutta via Triestina, anche lato nord, confermo - dice - che quest'opera non costituisce un vincolo, anzi, era già all'attenzione dell'amministrazione comunale (insieme ai 7 attraversamenti pedonali che devono essere collegati a una sede stradale, altrimenti non sono utili). Stiamo sviluppando un progetto per questo».

Sarà un piano a parte, quindi, che la presidente della quarta commissione consiliare in questione, Deborah Onisto, si è impegnata a tracciare, per poi sottoporlo al Consiglio comunale. «Questo intervento può trovare soluzione nei capitoli di bilancio che riguardano la ciclabilità», ha confermato l'assessore alla Mobilità Renato Boraso. «Anche la richiesta di collegare la ciclabile con la ciclopedonale, tra la chiesa di San Leopoldo e il centro commerciale La Piazza, è all'attenzione», ha inoltre aggiunto Di Bussolo: «per un finanziamento complessivo di un milione e 300 mila euro». E c'è un censimento di tutta la segnaletica, le parti di ciclabile e il tratto stradale, in corso. Baglioni condivide la conclusione.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ok al marciapiede su via Triestina, non nel progetto della ciclabile Favaro-Tessera

VeneziaToday è in caricamento