MestreToday

Ferito, chiede aiuto ai passanti: lunga scia di sangue davanti alla stazione di Mestre

Protagonista un uomo che in piena notte è stato soccorso dagli agenti della polfer, quindi portato in ospedale. Presentava tagli alla testa, probabilmente conseguenza di aggressione

Immagine di Luigi Corò (CMP)

Il sangue davanti alla stazione di Mestre era ben visibile domenica mattina. Una lunga scia lasciata sul marciapiede, al di là della strada, tanto che diverse persone di passaggio si sono allarmate, chiedendosi da dove venisse. Si tratta, secondo i primi accertamenti, delle conseguenze di un'aggressione avvenuta poco distante, nella notte tra sabato e domenica. Probabilmente nell'area di via Piave.

La dinamica dell'episodio è tutta da ricostruire. Di sicuro a un certo punto, verso le due, in quel punto si è presentato un uomo di colore, dolorante e sanguinante, che chiedeva aiuto. Tra i primi a prestargli soccorso gli agenti della polizia ferroviaria. Difficile capire cosa fosse successo, anche perché l'uomo non parlava che poche parole di italiano. Avrebbe accennato ad una lite avuta poco prima con un connazionale. È stato necessario chiedere l'intervento del 118, intervenuto sul posto con un'ambulanza con cui il malcapitato è stato trasportato in ospedale per le cure del caso.

La quantità di sangue persa in strada è abbondante. Lo straniero riportava profonde ferite al volto e al naso, apparentemente riconducibili al colpo di una bottiglia rotta. Poche ore prima un altro episodio violento era andato in scena a pochi passi, con un uomo raggiunto da una coltellata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Come cambia da domani il Veneto: regole, restrizioni e cosa si può fare

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento