rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Mestre

Fermato l'incubo delle casalinghe, dieci anziane rapinate a Mestre

Un giovane straniero venerdì sera è stato portato in questura. E' sospettato di avere derubato almeno dieci donne di collane e preziosi

La squadra mobile di Venezia ha arrestato un 28enne romeno accusato di essere il rapinatore seriale di anziane che avvicinava con modi gentili per poi aggredirle brutalmente per impossessarsi di collane e altri monili d'oro. Dieci sono le vittime accertate, ma gli inquirenti lagunari sospettano che il numero sia superiore. Le indagini sono iniziate il 28 novembre scorso dopo che un'altra settantenne era finita in ospedale picchiata sul volto da un giovane che, garbatamente, si era prestato per aiutarla, ma improvvisamente l'aveva presa a pugni per rubarle la collanina d'oro che aveva al collo.

Grazie a un'impronta che il malvivente aveva lasciato sul posto, la squadra mobile era risalita alla sua identità scoprendo poi il negozio dove era stata venduta la collana assieme a molti altri oggetti d'oro nel corso di alcuni mesi. E' stato così accertato che altre 9 anziane, tra Mestre e Venezia, avevano subito la stessa aggressione, con lo stesso modus operandi. Nel frattempo il romeno aveva lasciato l'Italia.

Venerdì sera durante un servizio di prevenzione, una volante, nei pressi della stazione ferroviaria di Mestre, ha controllato un giovane che si muoveva con fare sospetto. E' stato così scoperto che si trattava del romeno ricercato da tempo e che era appena giunto in treno da Amburgo. Portato in questura, lo straniero è stato sotto posto a fermo dalla squadra mobile. (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato l'incubo delle casalinghe, dieci anziane rapinate a Mestre

VeneziaToday è in caricamento