rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Mestre Mestre Centro / Via Piave

Fugge alla vista della volante, in tasca aveva bilancino e 26 carte sim

Lo straniero si aggirava per via Piave assieme ad un'amico e quando ha notato la vettura della polizia ha cercato, inutilmente, di dileguarsi nella notte

Via Piave continua ad essere tenuta sotto stretto controllo dalle autorità mestrine. Dopo le recenti risse tra transessuali e prostitute e le aggressioni a colpi di spranga, nella notte tra martedì e mercoledì le volanti della polizia hanno fermato due stranieri colti in atteggiamenti sospetti.

RISSA TRA UNA PROSTITUTA E UN TRANSESSUALE

FAR WEST IN VIA PIAVE, LUCCIOLA AGGREDITA A COLPI DI SPRANGA

IL CONTROLLO – Erano circa le 3.30 di notte quando la vettura del commissariato, durante un servizio di pattugliamento nei pressi della stazione di Mestre, ha avvistato due cittadini stranieri. La coppia di marocchini non appena ha visto l'automobile blu e bianca si è data immediatamente alla fuga, insospettendo gli agenti che hanno subito fatto partire un inseguimento per fermare i due e vederci chiaro. Raggiunti e fermati i due marocchini, i poliziotti hanno deciso di perquisirli, scoprendo che uno dei due aveva con sé uno spray urticante anti-aggressione, un bilancino di precisione (facilmente collegabile ad attività di spaccio di stupefacenti) e la bellezza di 26 schede telefoniche. Lo straniero, classe 1982, è stato quindi denunciato per ricettazione e per violazione delle leggi sull'immigrazione, i successivi controlli infatti devono aver fatto emergere delle irregolarità sulla sua presenza in Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fugge alla vista della volante, in tasca aveva bilancino e 26 carte sim

VeneziaToday è in caricamento