rotate-mobile
Mestre Mestre Centro / Piazza Erminio Ferretto

Festival della Politica, per quattro giorni Mestre "guarda oltre"

Una manifestazione ad ampio respiro che riserva spazio a cultura, reading, dibattiti. Oltre cinquanta gli appuntamenti in programma

Oltre 50 appuntamenti, una settantina di relatori, tra economisti, politologi, giornalisti, economisti, un programma ancora più ricco delle edizioni precedenti, con tante novità: Mestre torna anche quest’anno, per quattro giorni, ideale capitale della politica. La terza edizione del “Festival della Politica” in programma da giovedì 5 a domenica 8 settembre, promossa dalla Fondazione Pellicani, con il contributo di varie istituzioni culturali, di imprese e associazioni cittadine, e la collaborazione del Comune di Venezia, che l’ha inserita tra l’altro tra gli eventi di “Mestre in Centro”, è stata presentata ufficialmente martedì mattina a villa Settembrini. Presenti, tra gli altri, col presidente della Fondazione Pellicani, Massimo Cacciari, e il segretario, Nicola Pellicani, gli assessori comunali alle Attività culturali, Angela Vettese, e alle Politiche giovanili, Gianfranco Bettin.
 
Davvero ricco il calendario della manifestazione, che si snoderà non solo, come accaduto gli scorsi anni, tra piazzetta Pellicani e piazza Ferretto, ma anche in calle Legrenzi e all’M9 e coinvolgerà anche vari locali del centro, che ospiteranno la rassegna “La notte dei pensieri”. Al centro del dibattito saranno i temi di attualità che riguardano la politica, come il federalismo, la revisione costituzionale, il rapporto tra Chiesa e politica, la classe dirigente, l’Italia e l’Europa. Ma ci sarà anche spazio  per la cultura con i “Reading” in piazza Ferretto (ogni sera alle 22), con la “Libreria della politica” allestita sempre in piazza per tutti i quattro giorni del Festival, col premio “Rioba” al miglior blog politico.

Tra gli appuntamenti, i reading di Dario Vergassola (5 settembre), Ottavia Piccolo (6) e Natalino Balasso (7). Tra i relatori, Mario Bertolissi, Gianfranco Bettin, Aldo Cazzullo, Pietrangelo Buttafuoco, Massimo Cacciari, Lucio Caracciolo, Gianrico Carofiglio, Sergio Chiamparino, Cesare De Michelis, Ilvo Diamanti, Roberto Esposito, Giuliano Ferrara, Umberto Galimberti, Marco Gervasoni, Enrico Ghezzi, Beppe Gioia, Renzo Guolo, Francesco Jori, Emanuele Macaluso, Monica Maggioni, Ezio Mauro, Angelo Panebianco, Edoardo Pittalis, Antonio Ramenghi, Marco Revelli, Enzo Risso, Alessandro Russello, Vincenzo Vitiello, Giuseppe Zaccaria, Gustavo Zagrebelsky. Durante il Festival verranno presentati i risultati delle indagini della Swg sulla questione settentrionale; il rapporto fra banche e risparmiatori; la fede, la chiesa e l'Italia; gli italiani e l'Europa; il lavoro e gli italiani; la classe dirigente italiana; l'Italia che cambia, analisi delle dinamiche sociopolitiche del nostro Paese.
 
“E’ un festival – ha osservato l’assessore Vettese – che sta crescendo di anno in anno, e che, mi auguro, possa avere sempre più un respiro internazionale, in un momento di grandi cambiamenti sociali e politici che coinvolgono l’intero mondo occidentale e che lo obbligano a ripensare anche al suo rapporto con l’Oriente.”
 
Tra gli “eventi collaterali” del Festival, da segnalare l’iniziativa promossa da Informagiovani dell’Assessorato comunale alle Politiche giovanili, sul tema dei “nuovi lavori”, con uno stand informativo aperto dal 5 all’8 settembre in piazzetta Zorzetto, dalle 16 alle 21, e quattro dibattiti, fissati ogni giorno alle ore 20, che tratteranno di temi come la social innovation, l’imprenditoria creativa, la mobilità internazionale (vedi programma).
 
“Non è un caso – ha sottolineato Bettin – che abbiamo inserito questi temi all’interno del ‘Festival della Politica’: è infatti proprio la politica che deve implementare e favorire queste nuove forme di imprenditorialità, che offrono opportunità di lavoro ai giovani in un momento economico così difficile". Programma sul sito www.festivalpolitica.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festival della Politica, per quattro giorni Mestre "guarda oltre"

VeneziaToday è in caricamento