MestreToday

Rotto il tubo del gas, allerta a Chirignago: via Miranese chiusa al transito per mezz'ora

Il fuori programma verso le 14.30 di mercoledì non distante dal supermercato Cadoro. Sul posto tre mezzi dei vigili del fuoco, tecnici di Italgas e agenti della Locale. Riapertura alle 15

A causare il fuori programma sarebbe stata la rottura di un tubo del gas di un palazzo, determinando una fuoriuscita che ha indotto gli operatori, per il tempo necessario, a interdire via Miranese al transito, all'altezza di Chirignago. A lanciare l'allarme sono stati i gestori di una tabaccheria che si trova all'altezza dell'hotel Nuova Mestre. Hanno sentito un forte odore e si sono accorti che, con ogni probabilità durante alcuni lavori di manutenzione, dal tubo che riforniva negozi e residenti fuoriusciva del gas. Subito hanno chiuso le utenze per sicurezza (denotando una buona dose di sangue freddo) e hanno chiamato i vigili del fuoco. Dopodiché la situazione si è fatta più chiara: a causare il problema sarebbe stato un operaio che nel segare un pannello in finto marmo, ma in verità in legno, avrebbe causato il problema.

Pompieri, polizia locale e Italgas sul posto

L'allerta è stata lanciata verso le 14.30 di mercoledì, non distante dal supermercato Cadoro. Sul posto si è portata una squadra dei vigili del fuoco del Comando di Mestre, con il supporto del Nucleo ambientale e di un'autobotte. Nel frattempo sono stati allertati anche i tecnici di Italgas per le operazioni di ripristino della normalità, mentre gli agenti della polizia locale si sono occupati di gestire la viabilità. La riapertura della strada alle 15, mezz'ora più tardi: il "grosso" del problema non coinvolgeva la sede stradale e si stava oramai tornando velocemente alla normalità.

actv-4-4

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento