MestreToday

Scappa dalla stazione di Mestre fino a Vicenza: in casa cocaina da spacciare

I militari del Norm hanno seguito fino al suo appartamento nella città berica uno spacciatore 30enne di nazionalità albanese. Per lui è scattato l'arresto

Lo hanno seguito da Mestre fino a Vicenza. In casa nascondeva circa un etto di cocaina e marijuana, nonché tutto il necessario per confezionare le dosi da vendere e denaro contante. Al termine di un servizio contro lo spaccio, i carabinieri del Norm hanno arrestato B.E., cittadino albanese di 30 anni con precedenti specifici, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Movimenti sospetti

Ad attirare l'attenzione dei militari dell'Arma è stato il continuo andirivieni di un'automobile nella zona della stazione di Mestre e lungo via Piave. Il conducente del mezzo, accortosi di essere oggetto di particolare attenzione da parte degli uomini in divisa, si sarebbe allontanato velocemente in direzione del casello autostradale, compiendo anche manovre e sorpassi azzardati per sviare l'auto dei carabinieri, postasi alle sue calcagna. La corsa del mezzo è quindi terminata nella periferia della città berica, con i carabinieri che hanno continuato a monitorare gli spostamenti del sospetto fino alla propria abitazione, considerata base di una rete di spaccio.

In arresto

A quel punto è scattata la perquisizione domiciliare. All'interno della casa i militari hanno quindi trovato, nascosti nei mobili del soggiorno, diversi involucri contenenti per l'appunto la cocaina e la marijuana. Lo stupefacente è stato sequestrato, così come i 2500 euro in contanti ritrovati nell'abitazione e ritenuti provento di spaccio. L'uomo, sospettato di essere il cardine di una fiorente attività di spaccio, è stato arrestato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

  • Crescono i casi di coronavirus, i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Carte false per mantenere in famiglia la licenza di taxi acqueo: denunciati padre e figlia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento