menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo il furto al bar, si nasconde sotto al bancone con gli alcolici: arrestato

Il ladro aveva preso di mira il circolo di via Romanin. Colto con le mani nel sacco, ha cercato di nascondersi in modo goffo alle forze dell'ordine

Se il suo obiettivo fossero le bottiglie di amaro riposte nel bancone di mescita, non è dato a sapersi. Fatto sta che il 49enne L.E. è stato colto con le mani nel sacco dai carabinieri del Norm di Mestre mentre cercava di trafugare gli alcolici dal piccolo bar della bocciofila di via Romanin. L'uomo, residente poco distante, è stato arrestato e condotto presso il proprio domicilio.

Sotto al bancone con l'amaro

A dare l'allarme alle forze dell'ordine un residente nel quartiere, in prossimità di via Forte Marghera, che deve aver sentito armeggiare insistentemente l'uomo con gli infissi del locale. Quando sono giunti sul posto, i militari lo hanno sorpreso mentre cercava di nascondersi dietro al bancone del bar, nella vana speranza di non essere visto. Il 49enne, tra le mani, stringeva ancora il suo "bottino", le bottiglie di amaro trafugate qualche istante prima.

Dopo aver eseguito i rilievi del caso, i carabinieri hanno ricostruito la dinamica del tentato furto: il ladro, per entrare all'interno dei locali, avrebbe forzato uno degli infissi sfruttando un attrezzo da bicicletta. Un tentativo evidentemente goffo e rumoroso, tale da aver attirato l'attenzione. Il 49enne, arrestato per tentato furto aggravato, ora si trova nel proprio domicilio, in attesa del processo per direttissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento