menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubano una barca, traditi dal gps: la polizia li rintraccia in un minuto e mezzo

Quando gli agenti li hanno sorpresi, erano intenti a togliere il motore per installarne un altro

Cento secondi. È il tempo che hanno impiegato gli agenti della squadra volanti della questura di Venezia a fermare tre ragazzi e il padre di uno di loro dopo il furto di una barca, a Mestre. 

La segnalazione è arrivata al 113 giovedì mattina da parte del proprietario dell'imbarcazione, un cofano dotato di Gps. Il segnale indicava che la barca si trovava probabilmente nel canale Osellino. La sala operativa ha immediatamente girato la nota alle volanti che si trovavano in zona e in un minuto e mezzo le pattuglie hanno rintracciato il natante segnalato e bloccato le quattro persone a bordo, intente a togliere il motore per installarne un altro. Tutti sono stati denunciati per ricettazione e la barca è stata restituita al proprietario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento