MestreToday

Ruba un computer e aggredisce la sicurezza: arrestato

Tentativo di furto andato male venerdì pomeriggio all'Unieuro. Un uomo è finito in carcere

E' entrato in negozio, ha fatto un giro tra gli scaffali e si è infilato un computer sotto il giubbotto. Poi si è diretto all'uscita, pensando di averla fatta franca. E, invece, ha dovuto fare i conti con la vigilanza, che lo aveva notato aggirarsi con fare sospetto e che lo ha fermato. E' finito con l'arresto il tentativo di furto commesso venerdì pomeriggio da un pregiudicato originario del Camerun all'Unieuro del centro commerciale Porte di Mestre. 

L'uomo, una volta bloccato da una commessa e da un addetto alla sicurezza, si è messo a correre cercando di uscire dal punto vendita, ma è stato fermato non senza difficoltà, visto che più volte ha colpito i vigilanti. Il direttore del negozio ha chiamato i carabinieri che hanno arrestato il ladro, che è risultato irregolare in Italia e che già lo scorso 5 agosto aveva commesso un furto nella stessa attività commerciale. La procura ha disposto il suo arresto per rapina impropria e la detenzione in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento