Mestre Mestre Centro / Via Giustizia

Imbratta il muro sotto gli occhi della fidanzata, minore denunciato

Un ragazzino di 17 anni, assieme all'amica 14enne, è stato sorpreso venerdì mentre scriveva sul muro del sottopassaggio di via Giustizia

Speravano di essere al riparo da sguardi indiscreti, al sicuro nel sottopassaggio pedonale tra via Trento e via Giustizia, a Mestre, ma per un giovanissimo e la sua fidanzatina, intenti ad imbrattare il muro a colpi di bomboletta spray, il buio della galleria non è stato sufficiente: un cittadino li ha infatti notati e ha chiamato la polizia, ponendo fine alla serata dei due ragazzini.

ITALIAN GRAFFITI – L'episodio sarebbe avvenuto venerdì sera, poco prima delle 22, quando il solerte residente della zona ha telefonato al 113 per segnalare atti vandalici nel sottopasso. Sul posto è arrivata rapidamente una Volante, anche perché le auto del commissariato non sono mai troppo distanti dalla zona stazione, e ha sorpreso i due minorenni con le proverbiali “mani nel sacco”: il ragazzo, 17 anni, è stato infatti raggiunto dagli agenti mentre ancora scriveva sul muro, mentre la sua amica, di soli 14 anni, lo osservava “lavorare”. Sulla parete del sottopassaggio campeggiava già una scritta lunga diversi metri e alta circa uno, di colore bianco e grigio. Mentre la ragazza è stata identificata e congedata, per il 17enne si è reso necessario l’accompagnamento presso i vicini uffici della polizia ferroviaria, dove è stato denunciato per il reato di imbrattamento. È stato quindi riaffidato alla madre che nel frattempo era arrivata alla stazione. Infine, sono state sottoposte a sequestri quattro bombolette di vernice spray di diversi colori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imbratta il muro sotto gli occhi della fidanzata, minore denunciato

VeneziaToday è in caricamento