MestreToday

I pensionati Cisl inaugurano a Mestre un centro informatico per tutte le generazioni

Nasce il Centro di alfabetizzazione informatica intergenerazionale, promosso dalla Fnp Cisl Veneto, il sindacato dei pensionati. Tre sale attrezzate di computer, proiettori e lavagna multimediale a Mestre, dove si attiveranno corsi di formazione per superare "l'isolamento digitale" degli anziani, ma anche il gap generazionale con i giovani.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Avvicinare gli anziani alle nuove tecnologie, sempre più indispensabili anche per i pensionati, rendere più efficace l'attività sindacale, superare anche il gap generazionale favorendo la formazione e lo scambio reciproco tra anziani e giovani. Con tutti questi ambiziosi obiettivi, condivisi anche dal recente congresso della Fnp Veneto, il sindacato dei pensionati Cisl ha creato il Centro di alfabetizzazione informatica intergenerazionale inaugurato stamattina in via Degan 4 a Mestre, di fianco alla sede regionale della Cisl.

La struttura comprende tre sale: un'aula informatica con 30 computer e una lavagna interattiva multimediale; un'aula attrezzata da 20 posti con un videoproiettore; una sala da 12/14 posti con schermo tv collegabile al computer, adatta a lavori di gruppo. La programmazione delle attività di formazione partirà dopo l'estate, intanto il centro sarà già attivo per l'aggiornamento degli "agenti sociali": quasi 400 volontari in tutta la regione che fungono da "recapito" per comunicazioni di vario tipo agli iscritti Fnp, e non, che non possono per motivi diversi essere raggiunti direttamente. Il programma di formazione della Fnp prevede da un lato corsi per i quadri dirigenziali, per migliorare l'attività sindacale e la comunicazione coi territori. Dall'altro ci saranno corsi per, proprio dal nome del centro, l'alfabetizzazione digitale: dall'abc del computer fino all'utilizzo dei social network. Il centro vuole anche essere un luogo di incontro: non sarà appannaggio esclusivo per le attività della Fnp e della Cisl, ma è aperto alla collaborazione con le scuole e con altre associazioni del territorio, soprattutto nell'ottica di uno scambio generazionale di esperienze fra anziani e giovani.

«Non saper usare il computer oggi è una nuova forma di analfabetismo - ha spiegato il segretario generale Fnp Cisl Veneto Adolfo Berti - È un processo che non va combattuto, ma accompagnato. L'acquisizione di competenze sulle nuove tecnologie può migliorare la qualità della vita degli anziani e delle persone più vulnerabili rendendoli protagonisti dei nuovi strumenti, superando l'isolamento». Basta solo sottolineare la spinta all'invio telematico di documenti e della gestione "online" dei propri profili da parte delle istituzioni (p.es. l'Inps e il Cud), delle banche, delle aziende sanitarie etc. Ma anche la rete di relazioni che si possono intessere e mantenere, o ritrovare, sui social network vanno viste come un'opportunità per gli anziani. La stessa Fnp Cisl Veneto ha aperto una sua pagina su Facebook e un canale su Youtube. «Oggi il linguaggio informatico è sempre più fondamentale - ha sottolineato l'assessore alle Politiche educative del Comune di Venezia Andrea Ferrazzi, presente all'inaugurazione - Il diritto reale di cittadinanza passa anche attraverso l'utilizzo di questi strumenti. Le scuole in questo senso hanno un gap strutturale, per mancanza di risorse, per questo ci sembra importante collaborare con la Fnp in questa iniziativa».

Torna su
VeneziaToday è in caricamento