rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Mestre Mestre Centro / Via Piave

In sosta in via Piave trovano l'auto ripulita, poi vengono minacciati

Disavventura venerdì sera per una famiglia del Bellunese che si era fermata a cenare a Mestre. Dopo aver scoperto il furto è stata aggredita

Si fermano in una osteria nelle vicinanze di via Piave. Finita la cena escono dopo un paio d'ore e si trovano i vetri dell'auto in frantumi e completamente ripulita. E' accaduto a una famiglia del Bellunese, che non conosce la realtà di quella zona di Mestre. Soprattutto quando il sole è tramontato. Come riporta La Nuova Venezia, i genitori di un universitario che studia a Ferrara venerdì sera hanno raggiunto la stazione per prendere il giovane e accompagnarlo a casa. Vista l'ora i tre hanno deciso di fermarsi per mangiare poco distante. Non accorgendosi di un gruppo di stranieri che si trovava a pochi metri.

Lo stesso gruppo quando il furto è stato scoperto ha aggredito l'universitario che si era avvicinato per chiedere spiegazioni. Se qualcuno di loro avesse visto qualcosa. Risultato: gli sono state tirate contro alcune bottiglie di vetro, finite in frantumi ai suoi piedi. Il malcapitato aveva lasciato nel bagagliaio la borsa che aveva utilizzato per il viaggio. All'interno anche soldi e carte di credito. La famiglia è dovuta scappare via prima che la situazione, già difficile di per sé, peggiorasse ulteriormente.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In sosta in via Piave trovano l'auto ripulita, poi vengono minacciati

VeneziaToday è in caricamento