menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendiato un cuscino nel centro commerciale Aumai, indagini su possibile azione dolosa

Il rogo nel pomeriggio di mercoledì in via Pionara a Mestre. Sul posto oltre ai vigili del fuoco anche la polizia. Danni limitati. Gli accertamenti puntano a smascherare il malintenzionato

Quando è scattato l'allarme antincendio dall'esterno non si vedeva nulla. I vigili del fuoco mercoledì pomeriggio hanno scoperto solo in un secondo momento che cos'era accaduto all'interno del centro commerciale Aumai di via Pionara a Mestre poco dopo le 17. In sé un rogo che non ha causato danni: a essere distrutto è stato un elemento d'arredo, pare un cuscino. Almeno secondo le prime informazioni arrivate al Comando dei pompieri. Il problema è che un cuscino da solo non prende fuoco. Il sospetto, ma è quasi una certezza, è che qualcuno abbia intenzionalmente causato le fiamme, per poi allontanarsi prima dell'arrivo dei responsabili e delle forze dell'ordine.

Sul posto si è portata anche la polizia, i cui agenti hanno controllato le telecamere di videosorveglianza della struttura per capire la dinamica dell'accaduto. In prima battuta hanno raggiunto l'area commerciale in zona Auchan una squadra dei vigili del fuoco e l'autobotte. La situazione, almeno a quanti sono transitati in quei concitati momenti, è apparsa costantemente sotto controllo: "Abbiamo visto le camionette - dichiara una testimone che lavora in zona - dentro non si capiva cosa stesse accadendo. Ma tutti sembravano piuttosto tranquilli".

Le indagini puntano ora a individuare il malintenzionato (sempre se non si sia trattato di un incidente) che ha causato tanto trambusto, facendo luce anche sulle motivazioni del gesto.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento