MestreToday

L'incendio nell'appartamento di corso del Popolo: l'anziano si trova in prognosi riservata

Si trova ricoverato al Centro grandi ustionati di Padova il 72enne che, forse per una sigaretta, è stato coinvolto nel rogo della sua camera da letto. Decisive le prossime ore

La prognosi è riservata e saranno decisive le prossime ore. Versa in gravi condizioni G.C., il 72enne che mercoledì sera ha riportato ustioni estese dopo essere stato coinvolto nell'incendio della sua camera da letto. Le fiamme sarebbero scaturite da una sigaretta, anche se una prima ipotesi formulata dai pompieri intervenuti nell'appartamento al settimo piano di un condominio di corso del Popolo a Mestre concentrava l'attenzione su un possibile cortocircuito scaturito da una termocoperta.

Ustioni sul 25% del corpo

L'anziano è stato soccorso dai sanitari del 118 e, dopo un primo trasferimento all'ospedale dell'Angelo di Mestre, è stato trasportato d'urgenza al Centro Grandi ustionati di Padova con traumi sul 25 per cento del corpo. Le ustioni sarebbero piuttosto profonde, dunque è al vaglio la possibilità di un'operazione chirurgica. Sarà necessario attendere che sia più chiaro il quadro clinico, anche perché la prognosi rimane riservata e preoccupante. Nell'appartamento mestrino mercoledì sera, al momento del rogo, c'era anche la moglie dello sventurato, rimasta praticamente illesa. Era sotto shock per l'accaduto. Sul posto per i soccorsi si sono portati anche carabinieri, polizia e militari dell'Esercito. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Cav: due anni di canone Telepass gratuito per i residenti di Venezia, Treviso e Padova

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Bozza del nuovo Dpcm: stretta sui bar, punto su visite e scuola

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 10 gennaio 2021, le previsioni segno per segno

Torna su
VeneziaToday è in caricamento