menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Auto di malviventi intercettata a Mestre: inseguimento anche con l'elicottero

Scene da film in viale Ancona e corso del Popolo. Auto segnalata dalle autorità austriache individuata tra le strade della città. Un malvivente scappa a piedi, l'altro si tuffa in canale

Sentendosi braccati hanno lasciato l'auto all'incrocio tra via Forte Marghera e viale Ancona, per poi scappare. Caccia aperta a Mestre nel pomeriggio nei confronti di due malviventi segnalati a bordo di un'auto dalle autorità austriache. Lo stesso veicolo che è rispuntato in città e che per un soffio non è stato bloccato dalle forze dell'ordine, che gli avevano intimato l'Alt.

I due ricercati (di loro alle 19 non c'era traccia) si sono divisi: uno si è allontanato a piedi, l'altro invece si è tuffato in canale. Subito dopo è stato fatto alzare l'elicottero della polizia, visto volteggiare a lungo nella zona della stazione e di corso del Popolo. Sul posto sono state fatte convegere volanti terrestri e volanti acque, ma del malvivente "tuffatore" nessuna traccia. Si tratterebbe di delinquenti che erano pronti a entrare in azione, visto che a bordo sono stati trovati diversi arnesi da scasso. L'auto, una Citroen Picasso, era stata trafugata in Austria nella notte precedente. Le forze dell'ordine, mentre era in corso un servizio di controllo del territorio coordinato, l'hanno individuato in zona via Fratelli Bandiera. E' da lì che è scattato l'inseguimento, poi continuato per corso del Popolo, via Torino, viale Ancona.

Fino alla conclusione rocambolesca. Nessun dubbio sul fatto che si tratti della Citroen grigia segnalata dalle autorità austriache, se non altro per la rezione della coppia di fuggitivi. Entrambi sono vestiti con abiti "ginnici", uno sarebbe rasato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    L'annuncio di Zaia: «È ufficiale, il Veneto da lunedì in zona arancione»

  • Politica

    Affidato all'Europa il salvataggio delle dune degli Alberoni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento