menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Durante l'inseguimento l'automobilista ha compiuto diverse manovre azzardate

Durante l'inseguimento l'automobilista ha compiuto diverse manovre azzardate

Spettacolare inseguimento tra Mestre e Marghera: due denunciati

I carabinieri hanno bloccato una coppia di stranieri fuggita all'alt. L'autista non aveva la patente

I carabinieri hanno notato quell'auto percorrere Corso del Popolo a bassa velocità. Sembrava sospetta, così hanno deciso di fermarla. Il conducente, però, anzichè accostare ha premuto l'acceleratore dando il via a uno spettacolare inseguimento che si è concluso poco dopo a Marghera. Al termine della fuga, sia l'autista che il passeggero sono stati fermati. 

Si tratta di B.I.G., 23enne e B.M., 25enne, entrambi tunisini. L'episodio è avvenuto la scorsa notte intorno alle due. Una pattuglia del nucleo operativo e radiomobile ha intimato l'alt alla Fiat Punto con a bordo i due stranieri che, però, hanno deciso di scappare. L'inseguimento, al quale hanno partecipato i rinforzi anche della polizia, si è concluso a Marghera, dopo una serie di manovre spericolate, di rotonde percorse più volte e di strade imboccate contromano.

La coppia si è ritrovata in trappola quando ha imboccato una strada senza uscita che porta al parco Emmer dove, forse, pensava di potersi dileguare a piedi. I due stranieri sono stati fermati e accompagnati in caserma, dove sono stati denunciati per resistenza. Il conducente, inoltre, si è scoperto che non aveva mai conseguito la patente.

Per il presidente della Municipalità di Marghera, Gianfranco Bettin, «è veramente difficile accettare che siano ancora a piede libero, in grado di tornare a commettere le demenziali e rischiosissime manovre di cui li abbiamo visti capaci. Si tratta di persone fuori controllo, che mettono a rischio l’incolumità altrui, indisponibili a rispettare le regole. Perché adesso sono già, di nuovo, liberi di rifare gli stessi giochi pericolosi (per gli altri) sulle strade della città? Chiediamo che vengano attentamente controllati, impedendo che mettano a repentaglio sicurezza e incolumità dei cittadini».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento