menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Due imprenditori interessati all'ex segheria", lì potrebbe sorgere una moderna palazzina

Potrebbe essere una settimana importante la prossima, dopo l'ennesimo sgombero della struttura di via Giustizia. Il Comitato CMP: "Intanto reti anti intrusione e chiusura del Drop-In"

Il degrado lo si combatte con le forze dell'ordine, ma anche con la riqualificazione edilizia. Questa la ricetta del Comune per risolvere il problema costituito dall'ex segheria Rosso di via Giustizia a Mestre, diventata punto di riferimento per tossicodipendenti e senzatetto. Giovedì mattina l'ennesimo sgombero da parte della polizia locale, con l'aiuto degli operatori di Veritas. L'intento della proprietà e del Comune è univoco: trovare acquirenti che acquisiscano l'area investendoci quattrini.

La proprietà: "Chiediamo un incontro con Comune e prefetto"

Due imprenditori interessati

In ballo in queste ore ci sarebbero due imprenditori interessati, e a breve potrebbe arrivare la chiusura del cerchio. Lì potrebbe sorgere una palazzina con più appartamenti. Nel frattempo Ca' Farsetti chiede che i punti in cui i tossici trovano riparo vengano abbattuti, ma dall'altra parte la proprietà chiede rassicurazioni sulla volumetria e sul fatto che la statica della struttura non venga indebolita. La pratica ferma a Ca' Farsetti dovrebbe trovare risposta nei prossimi giorni non appena arriverà la domanda scitta ufficiale, si assicura dal Comune. 

"Barriere anti intrusione"

Nel frattempo come evitare che lo stabile torni a essere punto di riferimento per tossici e clochard? Le soluzioni sono poche, e soprattutto costose per la proprietà. "Serve posizionare delle reti antintrusione modulari come è stato fatto per altri edifici abbandonati - dichiara Luigi Corò, presidente del comitato CMP, che nelle scorse settimane ha manifestato per chiedere interventi risolutivi - si chiamano 'Orsogril'. Chiediamo anche la chiusura del centro Drop-In e che venga riconosciuta la volumetria della struttura ai proprietari. In ogni caso oggi è una bella giornata, l'ex falegnameria è tornata pulita". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Grave incidente tra mezzi pesanti in A4: un morto

  • Attualità

    Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

  • Cronaca

    Morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

  • Cronaca

    Un grande parcheggio scambiatore nell'area X-site a Jesolo

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

  • social

    Il gobbo di Rialto e la storia dell'ultimo bacio dei fustigati

  • Ristrutturare

    Bonus mobili 2021: come funziona e come ottenerlo

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento