menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salesiani "hi tech": a scuola studenti e professori ora ci vanno con l'iPad

Il 2 ottobre ai 170 studenti e ai 50 docenti dell'istituto San Marco verrà consegnato un tablet ciascuno. Una sperimentazione che durerà un anno scolastico: app, registri digitali e Apple Tv

"Cambiando s'impara". con questo motto popolare "camuffato" gli istituti salesiani si gettano a capofitto in una vera "avventura digitale". Un'avventura che coinvolgerà alunni, insegnanti e genitori (e stavolta le nuove generazioni con ogni probabilità saranno avvantaggiate). L'istituto salesiano San Marco (in cui si trova un centro di formazione professionale e un istituto tecnico) martedì 2 ottobre distribuirà (in comodato d'uso) a 170 studenti e 50 docenti un nuovo strumento di lavoro e di studio: l'iPad.

A maggio scorso sono state intavolate le trattative con Apple, per pigiare l'acceleratore in fatto di nuove modalità di insegnamento. Tenendo in classe una finestra sempre "aggiornata" sul mondo. L'accordo con l'azienda di Cupertino ha coinvolto sette scuole salesiane, di cui quattro nel Veneto. Ora, a partire da ottobre, si parte.

Un laboratorio comunque "work in progress", per capire quanto della "vecchia" didattica debba essere salvato. Poi l'estate prossima la dirigenza scolastica tirerà i fili del discorso. In ogni caso una scuola che si apre al web, prima o poi, sarà una necessità. Per questo da mesi sono iniziati i corsi di formazione per i docenti dell'istituto San Marco, per poter arrivare "pronti" all'inizio dell'anno scolastico.

Tutte le aule sono dotate di wifi, con possibilità di "aprire e chiudere" la connessione per ogni singola classe. Specie, sembra di capire, durante compiti e verifiche. Altrimenti Wikipedia verrebbe presa d'assalto.

Tutto sarà informatizzato: una nuova piattaforma per la gestione del registro elettronico consentirà a tutti i docenti di lavorare con voti, comunicazioni, compiti via web e ai genitori di accedere via web per verificare presenze, ritardi, voti, comunicazioni. Sono stati aggiunti dei piccoli apparecchi "Apple TV", che consentiranno a ogni ragazzo di intervenire dal posto sulla "lavagna" o potranno far vedere il lavoro che sta svolgendo, il tutto senza fili.


L'iPad, naturalmente, poi dischiuderà molte possibilità di utilizzo quotidiano: dalla condivisione di materiali in rete, degli appunti delle lezioni e dei libri da leggere. Un avvertimento: ancora vietato, però, "condividere" le soluzioni dei compiti in classe.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'isola di Santa Maria delle Grazie può uscire dall'abbandono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento